Comune di Pisa. Personale, hanno preso servizio 38 nuovi dipendenti

PISA – Hanno preso servizio mercoledì 30 dicembre i 38 neo assunti del concorso bandito dal Comune di Pisa nella primavera scorsa per categoria C che aveva visto la partecipazione di oltre quattromila candidati. Si tratta di 26 donne e 12 uomini; di questi 23 in possesso del diploma di laurea e 15 del diploma superiore. L’età media dei neoassunti è di 35 anni. Ad accoglierli al loro primo giorno di lavoro il sindaco di Pisa, Michele Conti, e l’assessore al personale Giovanna Bonanno.

«Oggi è una giornata storica per il Comune di Pisa – ha detto il Sindaco -. Non credo di ricordare un ingresso di neo assunti così rilevante come questo, forse nei primi anni Ottanta. È per noi una grande soddisfazione, anche perché siamo riusciti a far svolgere il concorso in un periodo difficile come questo che stiamo vivendo a causa dell’emergenza Covid».

Poi, rivolgendosi direttamente ai neo assunti, ha detto: «Avete superato un percorso a ostacoli e siete arrivati in fondo. La maggioranza di voi è laureata, dunque il vostro apporto di saperi e conoscenze dovrà contribuire a migliorare  le attività e la qualità dei servizi del nostro ente. Siamo un Comune importante di una città altrettanto importante; abbiamo competenze e responsabilità che a volte vanno oltre all’ordinario, soprattutto in questa fase di emergenza, e dobbiamo rispondere ai bisogni sempre più urgenti dei nostri cittadini. Credo sia una grande occasione per voi e soprattutto per il buon funzionamento dell’ente. Da oggi si apre un periodo nuovo per la nostra amministrazione in cui andremo a migliorare fortemente gli uffici, in particolare quelli del front office, i più delicati per aiutare e supportare le richieste dei cittadini. Occorre grande preparazione e professionalità ma voi avete le caratteristiche per svolgere al meglio questo ruolo».

Al 31 dicembre 2020 i dipendenti a tempo indeterminato del Comune di Pisa sono 639 (654 nel 2019, – 2%), con un’età media di 52 anni (53 anni nel 2019). Di questi l’8,6% (55) ha il diploma di terza media rispetto all’11% del 2019 (-2,4%); il 53,3% (340) il diploma superiore  rispetto al 56,3% del 2019 (-3%); il 38,1% il diploma di laurea (244) rispetto a 32,7% del 2019 (+5,4%).

Nel 2020 hanno cessato l’attività (dimissioni, decessi, mobilità, pensionamenti) 76 persone, di queste 55 per pensionamenti. Nel corso dell’anno le assunzioni complessive sono state 61.

Il personale è composto da 8 dirigenti tecnici e amministrativi (1,2%), 129 categorie D (20%), 374 categorie C (58,5%) e 128 categorie A e B (21%). Il totale della spesa per il personale del Comune di Pisa è di circa 31 milioni (rispetto ai circa 33 milioni del 2019), risultando circa il 23% la percentuale di incidenza sulla spesa corrente.

By