Comune, via libera al bilancio. Filippeschi: “Manterremo l’Irpef allo 0,2 per cento per tutte le fasce di reddito”

PISA – Il Comune di Pisa manterrà l’addizionale Irpef allo 0,2 per tutte le fasce di reddito. Lo ha annunciato oggi il sindaco Marco Filippeschi al termine della riunione di giunta che ha dato il via libera al bilancio che sarà approvato entro l’anno.

”Facciamo questa scelta – ha detto il primo cittadino – anche se poche sono finora le certezze derivanti dal Governo riguardo i trasferimenti, i rimborsi, e la legge di stabilità, ancora da approvare, ma possiamo fare un bilancio come questo perché i nostri conti sono in regola”.

Dal 2003 al 2014 il debito dell’amministrazione calato di 100 milioni di euro passando da 139 a 39 milioni di euro. ”Abbiamo scelto &ndash ha proseguito Filippeschi – di tagliare le spese previste più che ricercare nuove entrate. Sostenendo, per quanto possibile, gli investimenti”.

E l’assessore al Bilancio Andrea Serfogli ha sottolineato che il documento finanziario pisano ”è formato da risparmi, tagli e adeguamenti e da alcune manovre mirate e specifiche sulle entrate: risparmieremo sulle società partecipate (amministratore unico al posto del consiglio di amministrazione) e i loro dirigenti non potranno guadagnare oltre quello che prendono i dirigenti comunali”.

La Tares aumenterà del 9%, ha concluso il sindaco, ”e servirà esclusivamente a finanziare le isole ecologiche interrate nel centro storico e la raccolta differenziata nei quartieri periferici”.

Infine sarà introdotta l’Imposta Comunale di Scopo: per tre anni si prevede un addizionale Imu dello 0,5 per mille che porterà circa 3 milioni di entrate all’anno che finanzieranno alcuni interventi pubblici.

Fonte: ANSA

20131114-193158.jpg

You may also like

By