Comunicato della Curva Nord Maurizio Alberti

PISA – Riceviamo e pubblichiamo il comunicato della Curva Nord Maurizio Alberti sulla situazione societaria.

“I gruppi organizzati della curva nord, dopo la giornata di ieri nella quale ancora una volta la tifoseria nerazzurra ha dimostrato una totale compattezza nel voler mantenere il solido gruppo della passata stagione, nella giornata odierna hanno appreso con entusiasmo l esistenza di una cordata vicino a Gattuso intenzionata ad acquistare la societa, mantenendo così l attuale gruppo. siamo oltremodo incazzati per l’enorme e sproporzionata cifra richiesta dall’attuale proprietà, cifra che sembra ancora di più una presa di culo ed una sfida nei confronti di una città che ha ampiamente dimostrato di non volere più questi banditi. Invitiamo con vigore le istituzioni a riflettere su questa ulteriore ridicola provocazione e che le stesse si facciano da garante nell’assicurare un immediato passaggio dell’attuale società. Poche ore fa, dopo numerosi giorni di latitanza del direttore sportivo Fabrizio Lucchesi lo abbiamo “beccato” in sede e gli abbiamo espresso il parere nostro e dell’intera città, che lo ritiene un bugiardo doppiogiochista. Più volte abbiamo ribadito che nel ruolo di D.S. egli è ritenuto valido, ma la cosa che noi non possiamo tollerare è che lui, oltre ad avere sempre mentito all’intera piazza al punto di non essere più creduto da nessuno (dall’estate scorsa più volte ha giurato sui figli che avrebbe lavorato onestamente e con trasparenza) è la persona che pur di mentire ci ha portato in casa questi banditi, cosciente che lo fossero. Messo davanti ai fatti e, rendendosi conto che non può più lavorare a Pisa, ci ha assicurato che in un modo o in un altro si dimette dal proprio ruolo. Ribadiamo che i tempi sono brevi e la nostra pazienza è finita, invitiamo la città ad continuare ad essere unita per raggiungere un obiettivo sempre più vicino: VIA I BANDITI DA PISA

By