Il Comunicato della Curva Nord Maurizio Alberti sui Daspo

PISA – Riceviamo e pubblichiamo il comunicato dei gruppi della Curva Nord Maurizio Alberti.

Resistenza, violenza aggravata a pubblico ufficiale, istigazione a delinquere, travisamento ….con questi e altri capi di accusa i “tutori dell’ordine” stanno continuando a convocarci in questura (tramite telefono, poste, visite a casa ecc..ecc..) per notificarci l’avviso della diffida e della relativa denuncia. Capi di accusa pesantissimi per tutti gli 87, capi di accusa che sono follia e pura invenzione di chi deve insabbiare i propri errori.

Siamo davanti a qualcosa di grossissimo, a qualcosa mai accaduto nella storia del tifo a Pisa: 87 diffide più le 8 già emanate fanno 95 DASPO che avranno chiaramente risvolti pesantissimi sia a livello personale, perché di denunce penali si tratta, sia sulla nostra curva. Abbiamo apprezzato con piacere le parole del presidente Corrado, abbiamo ascoltato quelle del Sindaco e di tutti quelli che hanno a suo modo manifestato solidarietà, ma la macchina dell’ inGIUSTIZIA non si è fermata davanti a niente, è un’occasione tropo ghiotta da non perdere per loro: sbarazzarsi in un solo colpo di tutto il tifo organizzato della Curva Nord.

Noi, come detto, stiamo valutando con gli avvocati tutte le strade per difenderci, per salvare la nostra Curva da questo abuso di potere, da questo scempio, da questa follia, da questa INFAMIA: tutto quello che possiamo fare lo faremo, lotteremo fino alla fine come da sempre siamo abituati a fare.

Una volta ritirata questa notifica, abbiamo 15 giorni per fare un ricorso, e poi ci notificheranno la diffida ufficiale (si parla di diffide anche di 8 anni con la firma..) e la relativa denuncia condita a dovere con i capi di accusa sopra citati.

Questa è la situazione, ed è bene che tutti a Pisa si rendano conto che una volta che queste 87 diffide saranno effettive il tifo a Pisa sarà fortemente compromesso. La Nord come l’abbiamo vista in questi anni forse per bel un po’ non la vedremo più, i Gruppi organizzati rimarranno all’osso essendo tutte diffide che colpiscono i gruppi della Nord. Fa ridere chi si stupisce e dice “lasciano la squadra sola” riferendosi magari a Novara (trasferta a cui comunque NOI non avremo partecipato non essendo possessori della tessera): qui per colpa di un vero e proprio ABUSO DI POTERE saremo costretti nostro malgrado a lasciare la squadra per anni e anni, e a passare i nostri sabati, quando gioca il Pisa, a firmare in questura …altro che discorsi!!!!!!

Per questo ringraziamo tutti i club che hanno deciso di appoggiare la nostra protesta non andando a Novara, pur essendo in possesso già del biglietto e col PULLMAN prenotato. Noi come detto non ci fermeremo davanti a niente, continueremo a lottare, percorreremo qualsiasi strada percorribile, e per farlo abbiamo bisogno del solito appoggio e aiuto della nostra città e della nostra tifoseria.

I gruppi della Curva Nord Maurizio Alberti

By