Con Lisuzzo mister Braglia “blinda” la difesa

PISA – Con l’arrivo di Andrea Lisuzzo il Pisa ha ulteriormente blindato il settore difensivo che ora può contare su almeno quattro titolari e riserve di un certo spessore.

Con Pelagotti arrivato dall’Empoli, che si giocherà il posto con Simone Moschin, giovani promettente campione d’Italia con la Primavera del Chievo, la difesa nerazzurra ad oggi sarebbe composta da elementi importanti come Massimo Paci che assieme ad Andrea Lisuzzo e Stefano Di Cuonzo, potrebbe formare il terzetto di difesa in un 3-4-3 in alternativa a Simone Sini che subentrerebbe all’ex giocatore del Benevento nel caso Braglia opti per un 4-3-3 con Di Cuonzo che andrebbe ad occupare la posizione di quarto di centrocampo come è successo nel 2006-07 con Riccardo Bolzan. In alternativa non dimentichiamo che Braglia ha a disposizione Pellegrini, ma soprattuto Paolo Rozzio, che ha firmato un triennale con la società nerazzurra.

20140730-165623.jpg

IL PRIMO ALLENAMENTO IN MAGLIA NERAZZURRA DI ANDREA LISUZZO (foto tratta da pisachannel.tv)

A centrocampo molte le soluzioni. In un centrocampo a quattro potrebbero agire Mandorlini (a destra) e Frediani (a sinistra) con Manuel Iori in cabina di regia e Stefano Morrone con il compito di far legna nella zona nevralgica del campo e coprire le spalle alla difesa. Il ruolo di “taglia e cuci” che nel 2006-07 svolgeva Mimmo De Simone. Naturalmente da non scartare l’ipotesi di utilizzo di uno dei molti giovani, tra cui Coccolo e Finocchio che potrebbero essere inseriti nel terzetto d’attacco assieme a Stanco (che si giocherà il posto con Arma) e Misuraca che andrà ad occupare, come ha fatto con la maglia del Nova Gorica il settore sinistro del pacchetto avanzato, con l’alternstiva del promettente Gyasi dal Torino. Ovviamente il Pisa dispone in attacco anche di Strizzolo, Napoli e Giovinco, ma tutti e tre sono sul piede di partenza, anche se sembra che Giovinco abbia possibilità di rimanere più degli altri due.

Insomma per Braglia c’è l’imbarazzo della scelta aspettando buone nuove dal mercato nerazzurro, che per il momento si ferma ma che potrebbe riservare ancora novità.

20140730-124056.jpg

By