E Confcommercio consegna un dossier a Matteo Salvini

PISA – “La Lega ci ha chiesto una fotografia sullo stato e il sentimento delle imprese pisane e noi ben volentieri abbiamo consegnato nella mani di Matteo Salvini, a margine del suo comizio in Piazza Vittorio Emanuele e del sindaco della Lega Susanna Ceccardi, il nostro dossier elezioni 2018 #primaleimprese”.

E’ il direttore di ConfcommercioPisa Federico Pieragnoli ad annunciarlo: “In otto punti abbiamo sintetizzato al leader della Lega le questioni fondamentali: dalla riqualificazione dei centri storici, alla lotta senza quartiere contro la malamovida, il degrado, l’abusivismo e la contraffazione, dalla difesa delle pmi pisane da tasse locali e burocrazia, al rilancio del turismo e delle infrastrutture fondamentali per l’economia e lo sviluppo di Pisa e della sua provincia”.

Nel dossier ampio spazio è riservato ai temi della sicurezza: “Salvini scoprirà che a Pisa, con i suoi 3.178 furti ogni 100.000 abitanti ci sono più furti che a Napoli, ferma a 2.285, mentre gli esercizi commerciali pisani subiscono 267 furti ogni 100.000 abitanti, contro una media italiana che non supera i 158. Insomma, è assolutamente normale che la sicurezza sia al centro degli interessi e soprattutto delle preoccupazioni di commercianti e imprenditori”.

“Ringraziamo i commercianti di ConfcommercioPisa per avere risposto al nostro invito e per essere venuti in piazza a consegnare al nostro leader il loro dossier sulla città e le loro proposte” – questo il commento a caldo del sindaco della Lega Susanna Ceccardi, che rilancia: “Per risollevare Pisa ci vorrà sinergia tra politica, cittadini e associazioni di categoria. Abbiamo scelto le piazze per incontrare tutti, persone, cittadini, commercianti, imprenditori, perché è nelle piazze che si ascoltano i veri problemi delle persone normali e non dai convegni patinati come è solito fare il Pd”.

By