ConfCommercio: “Il parcheggio di Via Paparelli va sistemato”

PISA – Basta polvere al mercato di via Paparelli, se dobbiamo continuare così è meglio chiuderlo.

E’ arrivata ad un punto di non ritorno l’esasperazione degli operatori del mercato bisettimanale a causa della nube di polvere che si solleva dal vicino parcheggio per i clienti gestito da Pisamo. A tornare sull’argomento, facendosi carico della richiesta degli operatori, è Franco Palermo, presidente della Fiva ConfcommercioPisa: “Sono anni che chiediamo un intervento di asfaltatura per evitare di dover respirare tutte le volte chili di polvere provenienti dal parcheggio. E’ inaccettabile continuare così nell’indifferenza più assoluta delle istituzioni, rischiando di compromettere il lavoro dei banchi alimentari ma anche quello di tutti gli altri. I clienti si lamentano con noi, mentre ci sono operatori che soffrono di asma e allergie costretti a lavorare in condizioni indecorose”. “Eppure” – prosegue nella sua accusa Franco Palermo – “Pisamo riscuote un euro l’ora dai nostri clienti, per un parcheggio che è un misto di terra e sabbia, senza stalli, completamente abbandonato ai venditori abusivi. Noi, invece per lavorare decorosamente, siamo costretti a ripararci in qualche modo dietro cartoni e cose di questo genere. E’ l’ora di dire basta”. “Se questo è l’andazzo e chi di dovere ha scelto di non intervenire per ripristinare condizioni accettabili di utilizzo di questo parcheggio” – conclude il presidente della Fiva – “allora è meglio chiuderlo una volta per tutte, pur di tornare a lavorare in condizioni decorose, senza rischi per la salute, danni alle cose, fastidi per i clienti”.

 

By