Conferenza Università-Territorio. Munno: “Ritrovato il giusto spirito di collaborazione e di confronto tra istituzioni”

PISA – Si è tenuta venerdì 13 novembre una nuova riunione della Cut, la Conferenza Università e Territorio a cui partecipano Comune di Pisa, Università di Pisa, Diritto allo Studio, Scuola Superiore Sant’Anna, Scuola Normale Superiore e componente studentesca.

Presenti, collegati in videoconferenza, l’assessore alle politiche educative e scolastiche con delega al diritto allo studio Sandra Munno, il rettore dell’Università di Pisa Paolo Mancarella, il direttore della Scuola Sant’Anna Sabina Nuti,  per la Scuola Normale Superiore Augusto Sagnotti, il direttore del Diritto allo Studio Francesco Piarulli e il presidente Marco Moretti, per il Consiglio degli studenti Giovanni Passalacqua, oltre ai consiglieri comunali di minoranza e maggioranza, Matteo Trapani e Giulia Gambini.

Nella riunione della Cut di ieri – ha dichiarato l’assessore Sandra Munno – abbiamo trattato insieme a tutti i soggetti presenti l’impatto che l’emergenza sanitaria da Covid-19 ha avuto nella gestione dei corsi universitari, delle residenze per gli studenti e quali soluzioni sono state adottate di volta in volta con il susseguirsi dei vari Dpcm. Abbiamo condiviso e ascoltato con piacere le parole di riconoscimento che il Rettore Mancarella ha espresso nei confronti del rinnovato clima di collaborazione tra istituzioni cittadine nella gestione della nuova emergenza epidemiologica in atto in questo momento nella nostra città e in tutto il paese. Ritengo che la Cut si debba prendere il merito di aver agito come tavolo di concertazione tra enti, portando avanti un’azione di coordinamento importante in questi mesi segnati dall’emergenza sanitaria. Come lo stesso Rettore ha riconosciuto, è in questa sede che è nata l’idea dello scambio di spazi tra Università e scuole superiori, un’offerta che poi io stessa ho riportato alla Provincia di Pisa perché potesse essere attuata. Questo è sempre stato lo spirito con cui la nostra Amministrazione ha partecipato e potenziato la Conferenza, allargandola a tutti i soggetti che la compongono attualmente. Uno spirito di collaborazione, di confronto tra realtà e istituzioni cittadine, ora più che mai unite da problematiche comuni, dettate dall’esigenza di affrontare insieme le difficoltà e le sfide della pandemia. A questo proposito ci siamo confrontati con la Scuola Sant’Anna sui protocolli che ciascun ente ha attivato insieme al Dipartimento di igiene e prevenzione dell’Azienda Usl Toscana Nord Ovest per la prevenzione e la gestione dell’emergenza sanitaria negli ambienti scolastici e universitari. Mi sono presa l’impegno di mettere a confronto i due protocolli e cercare una soluzione condivisa tra enti, scuole e Asl per migliorare il flusso di comunicazioni e il procedimento di contact tracing che in questo periodo ha dimostrato molte difficoltà organizzative.  Dunque, una discussione e un confronto su temi comuni che è stata fonte di nuove idee e di progetti per la città.

By