Confesercenti. Protesta di Anva per le condizioni del mercato settimanale a Pisanova

PISA – “Il mercato di Pisanova del lunedì è destinato a morire se non si provvede ad unospostamento dall’attuale inadeguata sede. Le richieste di Anva a nome degli operatori stanno cadendo nel vuoto come purtroppo accade spesso quando si parla di mercati. Ci attendiamo una risposta immediata dall’assessore Pesciatini”. Tornano a rivolgersi a Palazzo Gambacorti i rappresentanti pisani del sindacato ambulanti Anva Confesercenti,questa volta sul mercato di Pisanova, con il referente Luca Pucci ed il responsabile Toscana Nord Claudio Del Sarto.

Continua il silenzio alle nostre ripetute richieste di intervenire sulla situazione molto difficile dei mercati cittadini – spiegano Pucci e Del Sarto
Silenzio anche sul nuovo piano del commercio su aree pubbliche la cui discussione continua a slittare. Oggi vogliamo accendere i riflettori sul mercato di Pisanova relegato nel parcheggio di fronte al cinema in via Frascani dopo uno spostamento a causa dei protocolli anticovid rispetto alla sua originaria collocazione in via di Padule. La sede è totalmente inadatta per far lavorare gli ambulanti, tagliata fuori da ogni tipo di visibilità.
Senza considerare – insistono i due rappresentanti Anva – l’assenza di controlli sui posteggi e addirittura la mancanza della segnaletica che indica il mercato tanto che spesso gli operatori trovano auto parcheggiate negli spazi destinati ai loro banchi
”.

Per Claudio Del Sarto e Luca Pucci “l’unica possibilità di evitare la morte commerciale di questi operatori sarebbe lo spostamento in via Bargagna, nel tratto iniziale in cui insistono alcune attività a posto fisso. Abbiamo inviato diverse richieste – concludono – corredate anche da una raccolta di firme senza alcuna risposta. Chiediamo all’assessore Pesciatini, ancora una volta, una maggiore attenzione nei confronti del commercio ambulante. A cominciare dal nuovo piano del commercio che stenta a decollare nonostante tante riunioni già effettuate”.

Loading Facebook Comments ...
By