Confesercenti Toscana Nord: “No a Largo Cocco Griffi come sede temporanea delle bancarelle”

PISA – Nessuna apertura da parte di Confesercenti Toscana Nord sull’ipotesi di largo Cocco Griffi come nuova sede temporanea delle bancarelle ora in piazza Manin.

Con Palazzo Gambacorti è aperto finalmente un confronto sul futuro degli ambulanti di piazza Manindichiara il presidente area pisana Luigi Micheletti -. Futuro che, in via provvisoria, non può avere alternative al rientro in piazza dei Miracoli. Attendiamo quindi un nuovo faccia a faccia con il sindaco dopo l’incontro che ha annunciato con la Soprintendenza”.

Gianmarco Boni, presidente del Consorzio Pisa dei Miracoli respinge invece al mittente le accuse di Confcommercio sempre sull’ipotesi Cocco Griffi: “Confcommercio ribalta la realtà come spesso le accade di fare sul Duomo. Forse dimentica che noi operatori abbiamo contribuito in maniera decisiva a far saltare il piano del commercio dell’allora assessore Ferrante proprio perché prevedeva largo Cocco Griffi come soluzione provvisoria per i nostri banchi. Soluzione semmai caldeggiata da qualcuno proprio di Confcommercio. Stiano tranquilli quindi – conclude Boni – che noi facciamo gli interessi veri degli operatori rappresentando nei fatti la categoria con 36 banchi di piazza Manin iscritti al nostro consorzio. Siamo stanchi di questi giochetti sulla nostra pelle da chi, davvero in questo caso, parla a nome di pochissimi”.

By