Congresso PD. Bizzarri: “Per la mozione Renzi-Martina risultato sopra le attese”. I numeri

PISARanieri Bizzarri, coordinatore provinciale della mozione Renzi-Martina, commenta così i risultati della fase congressuale del PD relativa agli iscritti e che ha visto, in provincia di Pisa, riunirsi 103 circoli con il voto di 3024 iscritti (affluenza pari al 60.2% rispetto al 48.6% del 2013).

I 1754 voti ricevuti, pari al 58.3% dei voti validi sono un risultato per noi al di sopra di ogni aspettativa. Nel 2013 la mozione Renzi ne ricevette 1284, pari al 39.2%. Significa dunque che 500 iscritti in più, a parità quasi di votanti, hanno sostenuto la nostra mozione per di più in un contesto come quello pisano dove la maggioranza dei dirigenti ha sostenuto Andrea Orlando. Significa che dalla nostra base arriva in maniera inequivocabile la richiesta di proseguire sulla strada del cambiamento, un dato che ci conforta nella capacità della nostra proposta politica di essere vincente e convincente”.

Quello dell’alta partecipazione è un dato assolutamente incoraggiante – prosegue Bizzarri –  particolarmente in ragione dell’abbandono del PD da parte di alcuni autorevoli dirigenti pisani. Si può anzi dire con oggettività che la scissione ha avuto un effetto limitatissimo sulla tornata congressuale e il minimo calo di votanti assoluti (-9%) si è peraltro concentrato quasi esclusivamente su Pisa città”.

Bizzarri analizza quindi il dato disaggregato relativo alla mozione Renzi-Martina che ha visto incrementare su tutto il territorio provinciale, e anche nelle realtà dove ha prevalso Orlando, i consensi rispetto al 2013. “Per fare alcuni esempi penso al 50.9% a Cascina rispetto al 32,6% del 2013, al 56% di Pisa contro il 41.8%, al 60.7% a San Giuliano Terme contro il 39.7%, al 76.7% a San Miniato rispetto al 48 %, al 65.7% di Santa Croce più che raddoppiato rispetto al 30% così come il 79.2 % a Volterra opposto al 35.4%. Quanto a Pontedera, dove comunque si è passati dal 33.1% del 2013 al 41.7% di adesso, contiamo di ottenere un risultato ancora migliore e ribaltare i rapporti di forza nelle primarie del 30 aprile”.

Un ulteriore focus Bizzarri lo ha infine dedicato alla città capoluogo. “Pisa, città storicamente poco vicina alle posizioni di Renzi e in cui sia il sindaco e presidente della Provincia sia gran parte della Giunta si sono schierati con Andrea Orlando, ha visto la netta affermazione della nostra mozione anche in tre circoli altamente simbolici e dove nel 2013 era minoranza: CEP (+28%), San Marco-San Giusto (+31%) e Cisanello (+12%). Anche nel Circolo Leopolda, dove pure ha prevalso Orlando, abbiamo segnato un +14% a parità di voti del 2013. Segnalo inoltre la grande affermazione nel circolo di Pisa Centro dove la mozione Renzi-Martina ha ricevuto l’80.2% dei consensi”.

Numeri a parte, però, c’è anche un altro aspetto che Bizzarri che vuole sottolineare con forza. “Non è un caso che a presentare con me i risultati ci siano alcuni giovani (Emanuela Di Gaddo, Andrea Cioni, Mario Iannella e Marco Greco) che hanno sostenuto la mozione. Loro, in prima persona, sono stati tra le 34 persone diverse che l’hanno presentata nei 103 circoli del territorio testimoniando ovunque la loro passione, la loro energia e la loro voglia di contribuire a costruire il partito del futuro. Un bel mix con i ‘senior’ che si sono messi a disposizione e con entusiasmo hanno animato il dibattito in molti circoli e non hanno mai mancato di farmi avere il loro supporto. Rivendico, infine, di aver portato la mia presenza– come coordinatore e presentatore della mozione – nei circoli più periferici della nostra provincia, in particolare in Val Di Cecina. Un geto concreto a testimonianza della vicinanza del Partito e della nostra proposta a un territorio straordinario ma spesso in passato dimenticato nella sua dimensione geografica ed amministrativa. L’obiettivo, adesso, è confermare e se possibile migliorare ulteriormente questi numeri nelle primarie del 30 Aprile. Primo appuntamento, in questo senso, l’incontro promosso per giovedì 6 alle ore 18.30 al Circolo Arci di Pisanova insieme al Ministro Maurizio Martina che illustrerà le proposte del PD e della Mozione per il futuro e il governo del Paese”.

By