Consiglio Comunale. Covid-19. Ciccio Auletta presenta due mozioni

PISA – Presentate nella giornata di mercoledì 29 aprile dal consigliere comunale Francesco Auletta (Diritti in Comune) due mozioni sulle conseguenze dovute all’emergenza da coronavirus. Entrambe le mozioni, probabilmente, verranno discusse nel prossimo Consiglio Comunale già fissato per martedì 5 Maggio, dalle 15, in video conferenza.

Con la prima mozione, il consigliere Auletta chiede che “il Presidente del Consiglio comunale e il Sindaco s’impegnino a dare massima diffusione, anche attraverso i canali di comunicazione istituzionale, agli appelli e alle iniziative finalizzate ad ottenere un provvedimento di regolarizzazione dei migranti attualmente soggiornanti in territorio italiano in condizione d’irregolarità originaria o sopravvenuta e a farsi promotore, in tutte le sedi istituzionali, a partire dall’ANCI, delle iniziative volte ad ottenere l’adozione di un provvedimento di regolarizzazione ed emersione degli stranieri irregolarmente soggiornanti, con la massima tempestività richiesta dall’emergenza sanitaria oggi in corso”.

Con al seconda mozione il consigliere Auletta chiede, tra l’altro, che “la Cassa Depositi e Prestiti torni a svolgere un vero ruolo pubblico, prevedendo per i Comuni la possibilità di accendere mutui senza alcun interesse da pagare, di mettere nella condizione gli enti locali di poter sospendere per un periodo congruo senza oneri (e senza sbilanci) le tasse locali alla popolazione in particolare condizione di fragilità a seguito della attuale crisi sanitaria, sociale ed economiche, di sospendere qualsiasi vincolo di spesa per i bilanci degli enti locali a cominciare quindi da tutti i provvedimenti relativi ai patti di stabilità interni; compresi quelli relativi a tutte le procedure riguardanti i piani di riequilibrio finanziario pluriennale e anche di dissesto degli Enti locali e di provvedere a stanziamenti urgenti per il diritto alla casa a partire dall’aumento degli stanziamenti per il contributo agli affitti

By