Consiglio Comunale. Ospiti i Sindaci colpiti dall’incendio sul Serra. La discussione In Sala Regia

PISA – In un Consiglio Comunale al cui ordine del giorno non erano previste alcune delibere, vi è stata un’apertura diversa dal solito a causa della presenza dei Sindaci di Calci Massimiliano Ghimenti, Vicopisano Juri Taglioli, Vecchiano Massimiliano Angori e dell’Assessore Lorenzo Del Seppia in rappresentanza del Sindaco di Cascina Susanna Ceccardi, tutti Comuni interessati dalla calamità derivante dal recente incendio che ha colpito il Monte Serra.

di Giovanni Manenti

Guarda l’intervista a Massimiliano Ghimenti Sindaco di Calci 

Oltre ad avere elogiato il compito sia dei Vigili del fuoco che, in particolare, dei volontari che, a rischio anche della loro incolumità personale, hanno fatto in modo di circoscrivere le fiamme e poi giungere allo spegnimento dell’incendio facendo sì che si evitasse quantomeno la perdita di vite umane, è stata altresì evidenziata la trasversalità delle forze politiche di qualunque schieramento nel prodigarsi in una gara di solidarietà a favore di chi era stato colpito dall’evento ed, al riguardo, sia i rappresentanti di giunta che i consiglieri comunali hanno concordato nel devolvere il loro gettone di presenza odierno a favore delle opere di ricostruzione.

Nella foto i Sindaci di Calci Ghimenti e Vecchiano Angori

Nel ringraziare per tutto ciò, il Sindaco di Calci Massimiliano Ghimenti ha affermato: “La Regione Toscana ha già stanziato l’importo di un milione e mezzo di euro per le prime opere necessarie, ma ora serve qualcosa di più concreto in favore sia delle 10 famiglie che hanno perso la loro abitazione che di coloro che hanno subito un danno alle loro attività agricole e/o commerciali”.

“In tale ottica, prosegue Ghimenti – occorre l’intervento diretto del Governo, nei cui confronti è stato sottoscritto da tutte le forze politiche ed approvato all’unanimità un documento che impegna il Sindaco e la Giunta a farsi promotori presso i massimi livelli regionali e nazionali di un’azione volta a far dichiarare lo stato di emergenza nazionale ed a far riconoscere lo stato di calamità naturale per i Monti Pisani, in modo da riuscire ad effettuare tutti gli interventi necessari per migliorare la sicurezza nel breve periodo”, conclude il primo cittadino di Calci.

Per il resto, in assenza di delibere da assumere, lo scontro politico si è incentrato su di una interpellanza presentata dal Capogruppo Pd Giuliano Pizzanelli in merito alla “Scelta Strategica” che ha portato ad assegnare ad Andrea Buscemi la carica di Assessore alla Cultura. Sul tema, il relatore Pizzanelli ha evidenziato le lacune di Buscemi nelle sue precedenti esperienze presso la Città del Teatro di Cascina ed il Teatro di Peccioli, in specie per la riduzione del contributo statale, ridottosi di oltre 73mila euro per Cascina, nonché per la sinora, a suo dire, modesta attività svolta nel nuovo ruolo in una città, come Pisa, che della Cultura fa il suo cavallo di battaglia.

Alle osservazioni di Pizzanelli, in quanto a lui dirette, ha risposto il Sindaco Michele Conti: “La riduzione del contributo statale a favore del Teatro di Cascina è in linea con quanto avvenuto anche per altri Teatri a noi limitrofi – citando la situazione di Livorno e Lucca. Non ci deve essere – Prosegue Conti – commistione tra l’attuale incarico dell’Assessore Buscemi e le sue precedenti esperienze in altri ruoli, poiché è su questo che dovrà essere valutato”.

La risposta ha suscitato ulteriori repliche nell’opposizione da parte dei Consiglieri Ciccio Auletta ed Olivia Picchi in merito alla, sinora, ben scarsa attività della nuova Amministrazione Comunale anche in relazione alle mancate risposte da parte dei singoli Uffici, augurandosi che un tale atteggiamento debba migliorare nel tempo per il bene dell’intera città.

Loading Facebook Comments ...
By