Consiglio Comunale. Un minuto di silenzio per il farmacista Francesco Giglioni

PISA – Dopo un minuto di silenzio richiesto dal Presidente del Consiglio Comunale Alessandro Gennai, in memoria di Francesco Giglioni, il farmacista di Marina di Pisa deceduto dal coronavirus la scorsa settimana – il 14° farmacista di tutto il paese – e dopo un breve intervento del Sindaco di Pisa Michele Conti  che ha ricordato i  tanti ringraziamenti ricevuti per gli interventi dell’Amministrazione Comunale durante la pandemia, la vicepresidente del Consiglio Comunale, Benedetta Di Gaddo, nella seduta di del Consiglio Comunale, ha ricordato sia la liberazione, avvenuta in questi giorni, della giovane cooperante Silvia Romano che la detenzione, già da alcuni anni, in un carcere africano,  dell’ingegner pisano Fulgencio Obiang Esono.

In seguito, dopo la risposta dell’assessore alla sicurezza cittadina Giovanna Bonanno al capogruppo consiliare del Pd, Matteo Trapani su i controlli effettuati in conseguenza della pandemia, “i controlli sono stati  – ha detto la Bonanno – oltre 14 mila  dall’inizio dell’emergenza e nell’ultimo week end sono stati oltre 800”. Dopo un lungo dibattito, a tratti con vivaci polemiche, i consiglieri comunali hanno discusso e votato la mozione sull’emergenza affitti presentata dai consiglieri Maria Antonietta Scognamiglio e Vladimiro Basta, entrambi del Pd, e la mozione sulla necessità d’interventi urgenti per la finanza locale presentata dal consigliere Francesco Auletta (Diritti in Comune). Entrambe le mozioni sono state respinte.

Le prossime sedute del Consiglio Comunale si terranno Martedì 19 e Martedì 26 Maggio, probabilmente dalle 15 alle 18,30 e sempre in videoconferenza.

By