Il Consiglio di Stato conferma le decisioni per Cisanello. Rossi: “In tre anni un ospedale che primeggerà in Italia e in Europa”

PISA – Il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, esprime la sua soddisfazione per la decisione del massimo organo della giustizia amministrativa a proposito della gara per il completamento del policlinico di Cisanello. “Il Consiglio di Stato ha confermato la decisione della Aoup Pisana sulla gara per completare il policlinico di Cisanello. Voglio prima di tutto ringraziare le donne e gli uomini della stazione appaltante, che si erano comportati, e non avevo dubbi, correttamente. Ma così vanno le cose in questo paese, e con ricorsi e controricorsi abbiamo perso un anno, nonostante avessi segnalato la questione al Governo nazionale, che però non ha fatto nulla per sbloccare il contenzioso”.

“Ora – prosegue Rossi – i lavori potranno partire a settembre. Si tratta di portare a compimento un’ opera che prevede investimenti per circa 500 milioni di euro, compresi gli interventi per la costruzione della nuova Scuola universitaria di medicina e della ristrutturazione, a fini civili, del vecchio ospedale S. Chiara”.

“E’ una notizia – dice ancora il presidente – che premia un lavoro serio, iniziato quando ero assessore alla sanità, e portato avanti con correttezza e determinazione e con l’assegnazione di importanti risorse a Pisa da parte della Regione Toscana, per un un valore di gran lunga superiore a un miliardo di euro. Era un impegno che avevo preso con i cittadini pisani e sono felice di averlo onorato prima di concludere il mio mandato: è un risultato per il quale ringrazio i vertici dell’Azienda. Con questo intervento – conclude Rossi – l’ospedale di Pisa diventerà più grande, più bello e soprattutto ancora più attrezzato, collocandosi così tra le strutture che primeggiano in Italia e in Europa”.

By