Consumi: sarà un 2013 difficile, ma Pisa tiene botta

PISA – La nostra città è tra le ventuno province d’Italia che nel 2013 riusciranno a contenere i danni della crisi.

E’ quanto emerge da uno studio Unioncamere, secondo il quale la ricchezza pro capite prodotta nel territorio pisano si contrarrà di appena un -0,4%. «In Toscana solo Firenze avrà una performance migliore, retrocedendo di un -0,1%. In termini di valore aggiunto pro capite, Pisa e provincia, con i suoi 24.300 euro, si conferma terza in toscana, dietro le battistrada Firenze e Siena. Un piccolo segnale positivo, uno spillo di fiducia che ci permette di guardare al 2013 con occhi non rassegnati all’inevitabile declino», è il commento del direttore di Confcommercio Pisa, Federico Pieragnoli.

« Certo – riprende – tutti gli indicatori confermano che il 2013 sarà un anno difficile. Si stima un calo del Pil pari a circa 14 miliardi di euro (-1%) mentre la spesa per consumi delle famiglie dovrebbe ridursi dello 0,9%. A fronte di questo preoccupante scenario nazionale, la toscana, pur in territorio negativo, sembra tuttavia reggere meglio di altre regioni. Il Pil perderà un -0,8% mentre i consumi delle famiglie toscane si contrarranno di un -0,7%. Più marcata la riduzione degli investimenti delle imprese regionali (-3,1%), positivo anche se in frenata il dato sulle esportazioni che nel 2013 cresceranno di un +1,7% (contro il + 6,7% del 2012)».

Per fronteggiare tutto ciò, secondo Pieragnoli, è «necessario e urgente liberare nuove risorse, attraverso serie politiche intersettoriali di sostegno al commercio e al turismo; una riduzione possibile del carico fiscale per le piccole e medie imprese e per le famiglie; una drastica semplificazione degli adempimenti burocratici; un accesso al credito a condizioni più umane e meno ingegneristiche; un quadro politico chiaro e ben definito; una riqualificazione urbana e commerciale dei migliori centri storici. Non semplici desiderata di inizio anno, ma un programma di azioni essenziali perché il 2013 sia finalmente l’anno della riscossa».

You may also like

By