Continua il nostro viaggio nel mondo della disabilità: le associazioni che ne tutelano i diritti

PISA – Riprendiamo il discorso intrapreso una settimana fa sul mondo della disabilità. Come abbiamo annunciato da qualche giorno, il nostro sito darà ampio spazio su tutto quello che c’è da sapere sulle problematiche dei disabili. Questa finestra iniziale che sarà mano a mano approfondita anche dai vostri racconti contiene i principi, le associazioni e i diritti delle persone disabili e molto altro ancora.

di Giampaolo Catastini

I diritti delle persone con disabilità costituiscono in se e per se un manifesto per la rete Associativa che si riconosce con la propria voce unitaria nei confronti delle principali istituzioni nel paese. Partendo dalla nuova visione bio-psico-sociale della disabilità contrapposta ad un modello medico che per decenni ha reiterato pregiudizi e segregazioni emediaticamente si avverte il bisogno umano e intellettuale per garantire la pari opportunità in ogni ambito della vita. Verificandosi anche situazioni a maggior rischio, di esclusione dalla vita odierna, giorno dopo giorno. Occorre quindi una maggiore attenzione prioritaria alla condizione delle persone con disabilità complesse non sempre in grado di rappresentarsi.

Molte sono le Associazioni come voce unitaria e i principi della Convenzione Onu per i diritti delle persone con disabilità a livello nazionale e locale. Occorrono politiche mirate all’inclusione nel Sociale alle persone con differenti disabilità. Come si ottiene? Attraverso il Forum Italiano sulla disabilità (Fid) che e’ l’Organismo che rappresenta l’Italia all’interno dell’European Disability Forum (Edf), Raccordando le politiche nazionali, con quelle transnazionali e facendo si che il contributo italiano del movimento per i diritti delle persone con disabilità complesse non sempre in grado di auto rappresentarsi ed al supporto dei loro nuclei familiari.

Un altro strumento che riveste per la sua autorevolezza il suo ruolo e’ l’Agenzia Italiana E.Net. Ha un ruolo appunto statutario, per la progettazione e la gestione per le proprie iniziative. Ne conviene che caratterizzando i principali ambiti di lavoro della Agenzia stessa si raggiunge il rafforzamento di tutta la rete Interassociativa e promozione di attività: ad esempio la consulenza, formazione, ricerca , monitoraggio, coinvolgimento delle Associazioni aderenti, che operano per favorire il consolidamento di collaborazioni, strutturate con Istituzioni, Enti, Università, sulle diverse tematiche attinenti alla disabilità. Come riferimento, prefissato l’Agenzia E.Net, con le sue linee strategiche, agisce con le sue metodologie del lavoro per la rete e nella progettazione partecipata. L’Agenzia, medesima, quindi con l’articolazione territoriale, si è costituita con gruppi locali attivi in ogni Regione ed ha anche un coordinamento nazionale.

20131202-013514.jpg

You may also like

By