Continua la piantumazione di nuovi alberi a Pisa

PISA – Circa 70 nuovi alberi stanno mettendo radici in questi giorni a Pisa, andandosi ad aggiungere alle 110 piante di Oleandro messe a dimora a inizio mese in via Bonanno.

Gli operai di Euroambiente sono al lavoro in questi mesi invernali, più propizi alle piantuamazioni, per mettere a dimora le nuove essenze arboree scelte per sostituire piante malate o giunte alla fine del loro ciclo vitale, che vengono sostituite sulla base del lavoro di monitoraggio effettuato ciclicamente dall’Università di Pisa su tutte le piante del territorio comunale.

10 alberi, 6 tigli e 4 lecci sono stati piantati ieri sul viale delle Piagge (4 in zona Lilli e 6 vicino alla SMSBiblio), mentre sono in corso in questi giorni interventi sula viale delle Cascine, dove vengono messi a dimora 35 piante Bagolari, e in via Benedetto Croce, dove, al termine dell’intervento complessivo di risistemazione della strada, con marciapiede e illuminazione nuovi, si sta procedendo a piantare 26 Oleandri ad alberello, lungo il marciapiede lato scuole. Tutte i nuovi alberi vengono installati nelle apposite formelle del marciapiede, accompagnate da strutture di sostegno del giovane fusto e monitorate nel processo di crescita.

“Il nostro piano di cura e rinnovo del patrimonio arboreo della città, annunciato a fine 2019 con il convegno “Pisa Growing Green”, sta diventando realtà. Solo a gennaio 2020 abbiamo già messo a dimora quasi 200 nuovi alberi in vari quartieri della città, ma l’azione proseguirà ancora, soprattutto nei quartieri più periferici che necessitano maggiormente di attenzione, decoro, aree verdi e operazioni di riqualificazione ambientale e urbana. Oltre all’opera di forestazione urbana che porteremo avanti in aree agricole delle zone periurbane della città, per perimetrare la città con fasce e polmoni verdi, abbiamo individuato alcune direttrici principali, come il viale delle Piagge (con il proseguimento nell’area dietro l’Ospedale di Cisanello), via Pungilupo, il Parco urbano di Cisanello, il canale dei Navicelli, via Aurelia, viale delle Cascine, via San Jacopo e altre che valuteremo, per incrementare le alberature stradali. Le strade più centrali della città sono nel frattempo oggetto di operazioni di manutenzione delle alberature esistenti e di sostituzione di quelle malate, per tornare ad avere filari ordinati ed omogeni di piante”.

“Nel centro storico – conclude il Sindaco – stiamo portando avanti il progetto di arredo urbano specifico per l’asse Borgo Stretto – Borgo Largo. Dopo il posizionamento di otto fioriere composte a moduli in acciaio “corten” e fornite di fioriture stagionali e arbusti perenni nella parte di Borgo Largo, oggi sono stati installati quattro grandi vasi con alberelli decorativi ai due ingressi dell’asse pedonale di Borgo con la duplice funzione di decoro e di sicurezza, in sostituzione degli attuali new jersey di cemento. Successivamente saranno realizzate le perimetrazioni dei dehors di tutte le attività commerciali che occupano spazi pubblici sulla strada, per uniformare completamente tutti gli arredi e creare un percorso omogeneo e unitario di verde e decoro in centro storico.”

By