Contrasto al commercio abusivo a Pisa, la Polizia Municipale raddoppia il numero dei sequestri rispetto allo scorso anno

PISASequestri di merce abusiva, venduta irregolarmente in aree pubbliche della città di Pisa, raddoppiati rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

È questo il quadro delle operazioni portate avanti dalla Polizia Municipale di Pisa nei primi tre mesi del 2021 sul fronte del contrasto al commercio abusivo, un fenomeno che, anche in tempi di pandemia, continua ad interessare la città e su cui si concentra da tempo l’attenzione dell’amministrazione comunale.

L’assessore Bonanno con il comandante Messerini

A Pisa il numero dei venditori irregolari, benchè sensibilmente ridotto a causa della mancanza di turisti, è ancora consistente, tanto da impegnare quotidianamente la Polizia Municipale in azioni di contrasto – spiega il comandante Alberto Messerini -. In questo periodo i venditori abusivi non si concentrano più nell’area monumentale, vista l’assenza di turisti, ma soprattutto lungo l’asse pedonale del centro storico, con particolare insistenza nelle piazze adibite a parcheggi. Il lavoro svolto in questi mesi con impegno costante da parte degli agenti si riassume nei seguenti numeri: rispetto all’anno scorso, i sequestri di merce venduta abusivamente per strada nel periodo gennaio – marzo, sono passati dai 10 del 2020 ai 23 del 2021, gli ultimi effettuati proprio nei giorni scorsi. Gli oggetti sequestrati (bigiotteria, ombrelli, accendini, souvenirs) sono passati dai 180 pezzi del 2020 agli attuali 500 del 2021. Questi servizi vengono svolti in prevalenza con personale in borghese, per renderli sempre più efficaci e incisivi.

Come è possibile vedere dai numeri presentati dal comandante Messerini – afferma l’assessore alla sicurezza Giovanna Bonanno – la lotta al commercio abusivo non ha subito una battuta di arresto con l’emergere della pandemia, ma anzi è stata rinforzata, anche per rispondere meglio alle tante richieste di intervento che ci giungono dai cittadini del centro storico e da tutti coloro che si trovano a parcheggiare nelle aree di sosta più centrali, quali piazza Santa Caterina, piazza Carrara, via Andrea Pisano. L’impegno della nostra Amministrazione per eliminare tutte le forme di attività abusive e illegali che permangono in città proseguirà incessantemente, e, in vista dell’arrivo della prossima stagione estiva, stiamo già iniziando a programmare il rafforzamento dei servizi sul litorale, mantenendo intatta l’attenzione e i controlli in tutte le aree di parcheggio della città.

By