Contributo per l’acquisto di prodotti per l’igiene femminile: online il bando

PISA – E’ stato pubblicato martedì 1 giugno, sul sito internet del Comune di Pisa il bando per la concessione di un contributo una tantum di 150 euro per l’acquisto di prodotti per l’igiene femminile.

C’è invece ancora tempo fino al prossimo 14 giugno per poter accedere ai contributi ordinari rivolti al settore sociale e sanitario.

«Nel primo caso – dichiara l’assessore al sociale Gianna Gambaccini – si tratta di una misura concreta che la nostra amministrazione ha voluto adottare per sostenere le donne, una delle categorie maggiormente colpite dalle conseguenze della pandemia, in questo periodo di forte difficoltà economica. Con il bando rivolto al settore sociale e sanitario intendiamo invece valorizzare i progetti che favoriscono lo stimolo all’attività fisica degli anziani, che hanno subito più di altri l’isolamento e la immobilità in questo difficile anno, e quelli finalizzati a combattere i disturbi della nutrizione e dell’alimentazione, cresciuti in maniera esponenziale nel corso dell’emergenza sanitaria soprattutto tra i giovani. Proprio oggi, 2 giugno, ricorre tra l’altro la Giornata Mondiale sui disturbi alimentari».

Bando contributo igiene femminile. Per poter accedere all’agevolazione è necessario presentare istanza attraverso il sistema on line del Comune di Pisa https://www.comune.pisa.it/it/servizi nella sezione “Sociale”, entro e non oltre il 13/07/2021 ed essere in possesso dei seguenti requisiti: cittadinanza italiana o di uno Stato appartenente all’UE oppure la cittadinanza di uno Stato non appartenente all’UE, purché in possesso di permesso di soggiorno CE di lungo periodo in corso di validità; essere residenti nel Comune di Pisa da almeno 24 mesi consecutivi; essere in età fertile; avere un ISEE ordinario in corso di validità senza omissioni/difformità di importo pari o inferiore a 15mila euro; per le famiglie con almeno 3 figli a carico il tetto è innalzato a 20 mila euro.

Il contributo, spendibile in tutti gli esercizi,  sarà erogato fino ad esaurimento del budget che ammonta, per il 2021, a 15 mila euro. La persona beneficiaria non è tenuta a produrre documentazione di spesa, ma a conservarla nei mesi successivi (fino al 28/02/2022) per esibirla in caso di eventuali controlli a campione effettuati dal Comune di Pisa.

Bando contributi ordinari/associazioni. I beneficiari in questo caso sono associazioni, fondazioni o altri soggetti privati non aventi scopo di lucro, associazioni non riconosciute e comitati, operanti nel settore sociale, socioassistenziale e sociosanitario con sede nel comune di Pisa o che svolgano la loro attività nel territorio comunale. A disposizione del bando sono previsti 19mila euro.

Il contributo potrà essere pari al massimo al 90% del budget totale previsto; non potrà essere superiore a 2.500 euro né inferiore a 500 euro. In ogni caso dovrà tenere conto del numero dei soggetti ammessi al beneficio in proporzione alle risorse stanziate. È richiesto per i richiedenti almeno un biennio di attività documentato. Oggetto del finanziamento sarà un progetto svolto nell’anno in corso e comunque non oltre il 30 aprile 2022. Il contributo non è cumulabile con altri concessi dal Comune.

Le domande dovranno essere presentate entro e non oltre le ore 12.00 del 14 giugno prossimo all’URP (previo appuntamento telefonico allo 050910320) o mezzo posta raccomandata oppure PEC (comune.pisa@postacert.toscana.it).

By