Controlli sulle società di gestione dei rifiuti urbani

Pisa – Sono state avviate procedure anticorruzione sul riordino delle partecipazioni societarie afferenti la gestione del servizio integrato dei rifiuti urbani.

La Ato Costa l’Anac, l’Autorità Nazionale Antoicorrizuioine, Ufficio di vigilanza centrale di committenza e concessioni di servizi, ha richiesto al Comune di Pisa tutti i  documenti.

L’annuncio, questo pomeriggio, in apertura del Consiglio Comunale, della consigliera Elisabetta Zuccaro (M5S), che ha dichiarato: “La vicenda nasce da un esposto che ho presentato all’ANAC il 29 dicembre del 2015, relativo alla procedura di conferimento di Geofor in Retiambiente avvenuta il 17 dicembre del 2015. In quel contesto erano emerse numerosi dubbi, riferiti poi nel mio esposto, tra cui il valore di stima dell’azienda, la procedura di liquidazione del socio privato con liquidità aziendale e un valore effettivo del conferimento inferiore a quello votato in delibera in un contesto di gara da quasi 4 miliari di euro su l’Ato Costa”.  

“L’ augurio – ha concluso la Zuccaro – è che l’ANAC faccia, nel più breve tempo possibile, chiarezza su la regolarità delle procedure seguite”.

By