Coppa Italia. Pisa – Bologna 0-3. Nerazzurri abbandonano la competizione

PISAPisa sconfitto per 3-0 nel terzo turno eliminatorio della Coppa Italia TIM dal Bologna. Primo tempo equilibrato con Poli che la sblocca. Poi nella ripresa il Bologna fa valere il suo predominio con le reti di Orsolini e Palacio. Finisce comunque con il pubblico che applaude la squadra nerazzurra. 

di Antonio Tognoli

Mister D’Angelo deve fare a meno degli infortunati Moscardelli e Di Quinzio. Il tecnico abruzzese forte dello zoccolo duro della promozione in serie B schiera un 3-5-2. Davanti a Gori ci saranno Aya, Meroni e Benedetti. Centrocampo folto con Birindelli a destra e Liotti a sinistra.  Mediana composta da Gucher, Marin e Siega. In attacco dal primo minuto dentro a sorpresa la coppia Pesenti – Marconi.

La Gradinata piena nella gara con il Bologna

 

Oltre 500 I tifosi bolognesi in Curva Sud

 

Pisa e Bologna schierate a centrocampo prima del fischio di inizio

DESTRO UNICA PUNTA. Il Bologna (in panchina al posto di Mihajlovic andrà De Leo) risponde con un 4-2-3-1. Davanti all’ex portiere della Roma Skorupsky difesa a quattro con l’ex primavera Inter Tomyassu e Dijks sugli esterni con la coppia centrale formata da Danilo e Denswil. A copertura della difesa De Leo schiera l’ex interista Poli e Kingsley. A supporto dell’unica punta Destro ci sono OrsoliniSoriano e l’ex Inter Rodrigo Palacio fresco di rinnovo fino al 2020.

IL PRIMO TEMPO. Il Pisa scende in campo in maglia nerazzurra, Bologna in completo bianco con striscia obliqua rossoblù. Al 3′ tiro cross di Destro palla sul fondo. Il Pisa risponde con una punizione con il mancino di Siega, palla sulla traversa che poi Skorupsky riesce ad abbrancare in presa. Nerazzurri ancora in avanti spinti dal pubblico dell’Arena. Cross tagliato di Liotti da sinistra con l’estremo difensore rossoblù costretto ad uscire sui piedi di Marconi in agguato per il colpo di testa.  Inizio promettente, il Pisa tiene testa nel primo quarto d’ora ad un avversario di categoria superiore. Al 20′ però il Bologna trova il vantaggio. Palla sulla destra per Soriano che si inventa un cross con il contagiri per la testa di Poli che in mezzo all’area stacca più in alto di tutti. Palla che bacia il palo e termina alle spalle di Gori proteso in tuffo: 0-1. Prima rete ufficiale per il Bologna. Pisa sotto di una rete. La risposta della squadra di mister D’Angelo però non si fa attendere. Marconi prova subito a girare a rete, ma la sfera termina sul fondo. Al 32′ dalla distanza ci prova anche Gucher, palla sul fondo. Al minuto 36 fuori Liotti per un acciacco e dentro Pinato. Ma ancora Bologna vicino al gol con Orsolini ma salva Aya sulla linea un gol già fatto. Sulla respinta con i pugni di Gori rovesciata di Palacio di un soffio alta sopra la traversa. Nella parte finale di prima frazione il Pisa si rovescia nell’area di rigore bolognese conquistando due corner ma senza esito alcuno. La prima frazione di gioco dopo due minuti di recupero si chiude sull’1-0 per i rossoblù.

IL SECONDO TEMPO. Formazioni invariate ad inizio ripresa. Il Bologna parte all’attacco e spaventa il Pisa con Poli e Palacio, ma il Pisa risponde conquistando un angolo. Ma al 9′ Bologna ad un passo dal 2-0 con Soriano che lancia Destro che non riesce nella zampata a due passi da Gori.

Lo striscione dedicato all’ex nerazzurro Gabriel Raimondi

Al minuto 12 la Nord saluta Gabriel Raimondi collaboratore tecnico del Bologna con uno striscione e il relativo coro di incitamento. Nel frattempo viene ammonito Meroni per un fallo su Palacio. Il Bologna però tra il 61′ e il 64′ chiude la partita. Prima Orsolini con un sinistro ad incrociare dopo una bella azione di Destro sigla il 2-0. Poco più tardi Palacio si inventa un destro a giro che fissa il punteggio sul 3-0. Nel Pisa entrano Asencio e Belli, fuori Marconi e Meroni. Asencio si fa vedere subito con due stacchi che terminano entrambi sul fondo di poco. Ottimo l’impatto sulla partita del numero 29 nerazzurro. Nel Bologna al minuto 27 dentro Santander, fuori Destro. Al minuto 37 il nuovo entrato Svamberg serve Palacio, Gori si salva con i piedi in angolo. Poco dopo ancora Palacio dopo un ingenuità di Aya calcia alto. Al minuto 38 fuori Palacio dentro Sansone. Al 40′ occasione per il Pisa con Asencio che tenta il pallonetto con Skorupsky in uscita che intercetta la giocata del 29 nerazzurro.

 

PISA – BOLOGNA 0-3

PISA (3-5-2): 1 Gori, 15 Aya, 33 Benedetti, 13 Meroni  (65′ 4 Belli) 2 Birindelli, 27 Gucher, 14 Marin, 7 Siega, 19 Liotti (36′ 21 Pinato), 32 Pesenti, 31 Marconi (62′ 29 Asencio). A disp. 12 D’Egidio, 22 Perilli, 5 Verna, 8 Izzillo, 11 Minesso, 23 Lisi, 26 Masucci, 30 De Vitis, 36 Fischer. All. Luca D’Angelo.

BOLOGNA (4-2-3-1): 28 Skorupsky, 14 Tomyassu, 23 Danilo, 4 Denswil, 35 Dijks, 16 Poli (76′ 32 Svamberg), 99 Kingsley, 7 Orsolini, 21 Soriano, 24 Palacio (83′ 10 Sansone), 22 Destro (72′ 9 Santander). A disp. 1 Da Costa, 97 Sarr, 11 Krejci, 13 Bani, 15 Mbaye, 17 Olsen, 20 Falletti, 25 Corbo, 33 Calabresi. All. Miroslav Tanjga

ARBITRO: La Penna della sezione di Roma 1 (Ass. Paganessi-Bresmes di Bergamo). Quarto Uomo Marini di Roma 1

RETI: 21′ Poli, 61′ Orsolini, 63′ Palacio

NOTE: serata calda, temperatura intorno ai 27 gradi, terreno in perfette condizioni. Ammoniti Marin, Siega, Kingsley, Meroni. Angoli 4-2. Rec pt 2′. Spettatori 7.141 di cui 500 bolognesi nel settore ospiti. Incasso 97.334 euro

By