Coppa Italia Serie C. Pisa – Pontedera 3-0. Moscagol torna a far male. I nerazzurri volano ai quarti

PISA – Il Pisa batte il Pontedera (3-0) e vola ai quarti di finale della Coppa Italia di Serie C. E’ bastato un tempo ai nerazzurri per chiudere la pratica Pontedera davanti a pochi intimi all’Arena. Buone notizie per D’Angelo, con Moscardelli che torna al gol (sua la doppietta che apre il match) e Minesso.

PRE GARA. Mister Luca D’Angelo deve rinunciare a Marconi, Liotti e De Vitis infortunati. Il tecnico nerazzurro rispetto alla gara di campionato recupera Gucher e Marin e torna a sedersi in panchina. Davanti a Gori ci sono Benedetti e Buschiazzo con Birindelli e Lisi esterni di difesa. A centrocampo spazio a Gucher e Marin, fiducia ad Izzillo e Di Quinzio con Minesso a dare supporto all’unica punta Moscardelli. Il Pontedera invece scende in campo con un 3-5-2. Davanti a Marinca ci sono A. Benedetti, Vettori e Benassai. Raimo e Masetti sono gli esterni di centrocampo, con La Vigna, Caponi e Giuliani impiegati nella zona nevralgica. Pinzauti (che decise il derby di Coppa lo scorso anno) fa coppia con Riccardo Benedetti. All’Arena non c’e’ il pubblico delle grandi occasioni. L’orario pomeridiano in un giorno lavorativo ovviamente penalizza molti spettatori.

IL PRIMO TEMPO. Il Pisa scende in campo in maglia nerazzurra, Pontedera in completo bianco. I primissimi minuti sono di studio. Al 3′ il Pontedera va vicino al gol con un colpo di testa di Riccardo Benedetti che termina di poco a lato. Il Pisa risponde guadagnando un paio di calci d’angolo. Ma all’8′ i nerazzurri passano. Azione insistita di Di Quinzio, cross rasoterra da sinistra, palla in mezzo all’area di rigore dove c’e’ Moscagol che con una zampata gira alle spalle di Marinca: 1-0 nerazzurri in vantaggio e gara in discesa. Almeno cosi sembra. La squadra di mister D’Angelo continua a fraseggiare con un Minesso che sembra abbastanza ispirato. Il Pontedera pero’ prova a rispondere al vantaggio nerazzurro con un tiro di Caponi che pero’ termina a lato. Il Pisa insiste ed insidia la porta pontederese con un destro di Marin deviato in angolo da Marinca, che evita poco dopo anche un tiro cross di Lisi con palla che termina in angolo. Il raddoppio pero’ arriva al 35′ con una splendida azione palla a terra orchestrata da Minesso, che apre a destra per Birindelli che scende sulla sua fascia di competenza e mette in mezzo laddove ancora una volta Moscardelli calcia come il destro ad incrociare nell’angolo dalla parte opposta: 2-0 e personale doppietta per Moscagol che dopo una lunga astinenza da rete torna a segnare tre giorni dopo il suo compleanno. Una festa ritardata ma che porta molti applausi all’Arena. Ci voleva dopo tanto soffrire. Passano pero’ pochi istanti ed il Pisa cala il tris (37′): Birindelli pesca ancora Di Quinzio (il migliore dei suoi) che questa volta favorisce con un passaggio all’indietro il sinistro chirurgico di Minesso che trova l’angolo alla sinistra di Marinca: 3-0. Tutto troppi facile per il Pisa. Secondo gol per Minesso in maglia nerazzurra. Il primo lo aveva realizzato nella gara di esordio in campionato, il gol apripista con il Siena. Il primo tempo dopo un minuto di recupero termina sul 3-0 per i nerazzurri.

IL SECONDO TEMPO. Ad inizio ripresa subito tre cambi per il Pontedera che inserisce Fontanesi, Prete e Bardini in luogo di Benedetti, Vettori e Caponi. Nessun cambio per il Pisa che gestisce bene la gara. Ancora Moscardelli va vicino al poker con un colpo di testa di poco alto sopra la traversa. L’assist era stato di Lisi dalla sinistra. Anche i nerazzurri ricorrono alla panchina all’11’. Doppio cambio. Fuori Birindelli e Benedetti, dentro Meroni e Brignani che torna in campo dopo la gara di Coppa Italia TIM contro il Novara persa da nerazzurri per 3-2 proprio negli ultimi istanti di gara. Non succede granché in campo. Da segnalare al 24′ un sinistro di Moscardelli che supera Marinca ma si infrange sul palo. Alla mezz’ora circa standing-ovation per Moscagol rilevato da Pesenti. Fuori anche Minesso in luogo di Verna. Ma per il Pisa e’ sin troppo facile domare il Pontedera. La squadra granata vista oggi all’Arena e’ la lontana parente di quella vista nelle ultime uscite di campionato. Sulla sponda pisana c’e’ spazio anche per l’ingresso in campo di Gamarra che rileva Gucher. In quanto invece ad occasioni niente da segnalare sul terreno di gara. La gara si chiude sul 3-0 per i nerazzurri che passano ai quarti di finale in programma il 27 febbraio prossimo.

PISA – PONTEDERA 3-0

PISA: Gori; Birindelli (56′ Meroni), Benedetti (56′ Brignani), Buschiazzo, Lisi; Gucher (64′ Gamarra), Izzillo, Marin, Minesso (74′ Verna), Di Quinzio; Moscardelli (74′ Pesenti). A disp. D’Egidio, Kucich, Masi, Masucci. All. Luca D’Angelo.

PONTEDERA:  Marinca; A. Benedetti (46′ Fontanesi), Vettori (46′ Prete), Benassai; Raimo, La Vigna (64′ Marseglia), Caponi (46′ Bardini), Giuliani, Masetti; Pinzauti (64′ Riccio), R. Benedetti. A disp. Biggeri, Serena, Tommasini, Calcagni, Magrini, Tassi, De Carlo. All. Ivan Maraia

ARBITRO: Ermanno Feliciani della sezione di Teramo (Ass. Lucia Abruzzese e Leonardo De Palma della sezione di Foggia)

RETI: 8′ e 35′ Moscardelli, 37′ Minesso

NOTE: giornata di sole, terreno in perfette condizioni. Angoli 6-3 (pt 5-2). Spettatori 799. Incasso lordo 4.690. Rec pt 1′, st 3′.

By