Coppa Italia Tim Cup. Questa sera Pisa-Varese, la presentazione della partita. Attesi oltre 6.000 spettatori

PISA – Primo impegno stagionale per il Pisa questa sera (ore 20.30) all’Arena nel turno della Coppa Italia TIM Cup contro il Varese (serie D). Saranno oltre 6.000 i tifosi nerazzurri che affolleranno gli spalti, un grande risultato visto che siamo solo al 30 luglio.

di Antonio Tognoli

Pisa -Varese sarà una sfida ad eliminazione diretta, in caso di parità ci saranno supplementari ed eventuali rigori. La vincente affronterà tra sette giorni il Frosinone. L’entusiasmo in città è contagioso, nelle scorse ore infatti file al Pisa Point per accaparrarsi un tagliando per assistere alla sfida tra nerazzurri e il Varese. La febbre nerazzurra dunque prosegue e la passione di questa Piazza per questa squadra sembra non affievolisce mai. Molti scontri tra Pisa e Varese in serie C, l’ultimo all’Arena nella stagione 2003-04 si chiuse sul 2-0 per i nerazzurri con una doppietta di Alessandro Ambrosi.

QUI PISA. Due ex in campo tra le file nerazzurre, il tecnico Carmine Gautieri e Re Umberto Eusepi. Pisa che scenderà in campo con il 4-3-3. Tra i pali a difendere la porta nerazzurra ci sarà Cardelli. Davanti a lui Birindelli, Carillo, Lisuzzo s Mannini. Centrocampo a tre con Verna, Gucher e Di Quinzio. Tridente formato da Masucci. Eusepi e Negro.

QUI VARESE. Mister Iacolino dovrebbe affidarsi al 4-3-1-2 con Frigione in porta, Ferri e Bruzzone centrali, Granzotto a sinistra e Battistello adattato a destra dopo l’infortunio di Ghidoni. A centrocampo il regista sarà Magrin, supportato da Palazzolo e l’ex Lucchese Monacizzo, mentre in attacco Rolando dovrebbe agire alle spalle di Molinari e Longobardi.

PISA (4-3-3): Cardelli; Birindelli, Carillo, Lisuzzo, Mannini; Verna, Gucher, Di Quinzio; Masucci, Eusepi, Negro. All. Gautieri.

VARESE (4-3-1-2): Frigione; Battistello, Bruzzone, Ferri, Granzotto; Palazzolo, Magrin, Monacizzo; Rolando; Molinari, Longobardi. All. Iacolino.

ARBITRO: Alessandro Chindemi, della sezione di Viterbo. Ass. Roberto Margheritino di Savona e Giulio Fantino di Savona. Quarto Uomo Francesco Meraviglia di Pistoia

By