Novara – Pisa 3-2. Decide Manconi. Pisa sfortunato e fuori dalla Coppa Italia TIM

PISA – Un Pisa sfortunato abbandona il sogno di poter disputare il quarto di finale di Coppa Italia TIM contro la Lazio. E’ il Novara alla fine a vincere (3-2) sui nerazzurri passati per primi in vantaggio con Marconi. Poi il pari del Novara firmato Peralta, Nel finale del primo tempo un palo di Marconi e un rigore negato (mani di Visconti sulla punizione di Di Quinzio). Ad inizio ripresa il Novara ribalta il risultato con Bove, il Pisa non ci sta e raggiunge il pareggio con un destro al volo di Lisi, Nel recupero e’ Manconi a decidere il match su un contropiede bruciando sul tempo Brignani dopo che pochi minuti prima Di Quinzio aveva sfiorato il gol del vantaggio con un destro dal limite.

PRE MATCH. Mister Luca D’Angelo cambia ancora schieramento rispetto alla sfida di domenica scorsa, riproponendo un Pisa più chiuso e simile a quello che ha espugnato il Porta Elisa di Lucca. Davanti a Gori ci sono Brignani, Buschiazzo e Meroni. A centrocampo spazio a Marin, Gucher e Zammarini mezzala. Sugli esterni ci sono Birindelli e Lisi. In attacco Marconi e’ l’unica punta. Il Novara di mister Viali risponde con un 4-3-2-1. Non c’e’ l’ex Eusepi dal primo minuto Masucci c’e Diego Peralta schierato dal tecnico del Novara accanto a Cattaneo e a sostegno dell’unica punta Daniele Cacia.

IL PRIMO TEMPO. Pisa in maglia gialla, Novara che indossa la classica casacca casalinga. La gara si gioca a buon ritmo sin dai primi minuti. I nerazzurri dimostrano di essere in palla. Al 5′ ci prova Lisi con il sinistro, ma la sua conclusione con il mancino termina fuori. Il Pisa insiste e al minuto 7 chiede il rigore per un fallo di Bove su Marconi che strattonato va a terra. L’arbitro pero incredibilmente inverte la decisione e comanda la punizione a favore del Novara tra le proteste della panchina nerazzurra. Pochi istanti dopo su un contropiede dei piemontesi Cacia lanciato a rete viene fermato da Brignani e al 13′ ancora Cacia tenta la deviazione aerea con la palla che termina alta sopra la traversa. Al 14′ ci prova Gucher dal limite con Benedettini che respinge il destro del numero 27 nerazzurro. Il gol pero e’ nell’aria. I nerazzurri passano in vantaggio al 16′: Marconi con un colpo di testa mette in movimento Lisi sulla fascia sinistra, il quale con il sinistro lascia partire un cross che pesca ancora Marconi che al volo con il piatto destro trova l’angolino alla destra di Benedettini. Esultano i tifosi nerazzurri che hanno seguito il Pisa in Piemonte. Ma il vantaggio della squadra di D’Angelo dura poco. Infatti Peralta al 22′ aggancia al limite controlla e con il destro trova un diagonale che fa secco Gori con la difesa nerazzurra un po’ statica e non esente da colpe: 1-1. Dopo la rete Peralta chiede scusa ai suoi ex tifosi. Il Pisa accusa il colpo e al 24′ Cattaneo sfiora la traversa con un sinistro che termina di poco alto. Il Pisa pero’ rischia ancora al 27′ sull’asse Cattaneo-Sciaudone il cui destro centrale e’ bloccato in due tempi da Gori. Al 35′ Fonseca ferma all’ultimo momento l’incursione di Lisi. Nel finale della prima frazione e’ un monologo del Pisa, che colpisce un palo con Marconi con Benedettini che devia il destro del numero 31 sul montante alla sua sinistra. Al 44′ ci prova Gucher dalla grande distanza ma il pallone termina sul fondo di pochissimo. Il primo tempo termina sull’1-1. Poco prima su una punizione di Di Quinzio un mani evidente di Visconti in area ma l’arbitro non assegna al Pisa un penalty solare. Risultato che stai stretto ai nerazzurri.

IL SECONDO TEMPO. I due mister non effettuano cambi nell’intervallo. Al 52′ Masi rileva Buschiazzo che ha la peggio su un contrasto con Cacia. Il Novara passa addirittura in vantaggio al minuto 53 su una punizione ben calciata da Fonseca, spizza Nardi e sul secondo palo arriva Bove che mette in rete: 2-1. a questo punto mister Viali fa entrare Manconi al posto dell’acciaccato Cacia e poco più tardi Bianchi al posto dell’ex nerazzurro Peralta. Nel Pisa Masucci rileva Birindelli con Zammarini che va a fare l’esterno di destra. I nerazzurri guadagnano tre corner consecutivi che pero’ non hanno esito. Al 70′ la formazione di D’Angelo pero’ trova il pareggio al 70′ con Lisi che con un destro al volo fa secco Benedettini: 2-2. Nel finale di gara le due squadre sono molto stanche e allungate. Per il Novara ci prova Chiosa dal limite palla di poco sul fondo. Mister D’ Angelo rileva Meroni e inserisce Liotti a 5′ dalla fine. Al 89′ Di Quinzio lascia partire un destro rasoterra con palla che sfila di un soffio a lato. Pisa sfortunato, beffato al 91′ da Manconi che brucia sullo scatto Brignani e mette la palla nell’angolino alla destra di Gori: 3-2.

 

NOVARA – PISA 3-2

NOVARA (4-3-2-1): Benedettini; Visconti, Tartaglia, Bove, Chiosa: Sciaudone, Fonseca (83′ Schiavi), Nardi; Peralta (69′ Bianchi), Cattaneo; Cacia (55′ Manconi). A disp. Di Gregorio, Drago, Armeno, Cinaglia, Eusepi, Migliavacca, Cordea, Kyeremateng, Mallamo. All. William Viali.

PISA (3-5-1-1): Gori; Brignani, Buschiazzo (52′ Masi), Meroni (86′ Liotti); Birindelli (64′ Masucci), Zammarini, Marin, Gucher, Lisi; Di Quinzio; Marconi. A disp. D’Egidio, Cardelli, Cernigoi, Izzillo, Moscardelli, Cuppone, Maffei, De Vitis. All. Luca D’Angelo

ARBITRO: Lorenzo Illuzzi della sezione di Molfetta (Ass. Bresmes – Affatato). Quarto uomo Serra di Torino

RETI: 16′ Marconi, 22′ Peralta, 53′ Bove, 70′ Lisi, 91′ Manconi

NOTE: giornata fredda, terreno non in perfette condizioni. Ammoniti Bove, Di Quinzio, Buschiazzo, Cattaneo, Marin, Masucci, Bianchi. Rec pt 0′, st 5′

Loading Facebook Comments ...
By