Coppa Italia TIM. Pisa – Juve Stabia 2-0. Con una doppietta di Sibilli il Pisa vola al terzo turno

PISA – Il Pisa Sc batte per 2-0 la Juve Stabia con una doppietta di Giuseppe Sibilli e approda al terzo turno della Coppa Italia Tim dove mercoledì 28 ottobre affronterà a Chiavari la Virtus Entella per regalarsi il Torino al quarto turno per una notte da grande. Un gol per tempo per i nerazzurri che potevano rendere ancora più rotondo questo successo di Coppa se la mira fosse stata più precisa. Loria super al 18′ del primo tempo protagonista per aver neutralizzato il rigore di Scaccabarozzi.

di Antonio Tognoli

PRE GARA. In campo per entrambe le squadre una formazione sperimentale. Non c’è il nuovo acquisto Simone Palombi vittima di un risentimento nell’immediata vigilia del match, c’è invece l’altro nuovo arrivato Luca Mazzitelli. All’ultimo momento D’Angelo getta nella mischia il giovane Masetti al posto di Varnier. Juve Stabia zeppa di riserve. Due ex tra le vespe: il centrocampista Luca Berardocco e il mister Pasquale Padalino nella stagione 2007-08 mister in seconda di Giampiero Ventura nella grande stagione di serie B del trio Castillo, Kutuzov e Cerci.

IL RICORDO. Prima del match è stato osservato un minuto di raccoglimento per ricordare la figura del Maestro di scherma Antonio Di Ciolo, scomparso nella notte fra lunedì e martedì. Il capitano Robert Gucher inoltre ha deposto sotto la Curva Nord un mazzo di fiori per ricordare Matteo, tifoso nerazzuro del gruppo Kapovolti, scomparso la scorsa settimana dopo un incidente stradale a San Piero a Grado. “Il ricordo più bello che ci lasci è averti vissuto da fratello. KP“, recita lo striscione esposto sotto la Curva Nord deserta.

SCHEMA INIZIALE. Nerazzurri inizialmente in campo con un 4-3-1-2. Davanti a Loria ci sono la coppia formata da Benedetti ed il giovane Masetti con Belli che si rivede titolare dopo molto tempo e Birindelli sulle corsie esterne. Centrocampo a tre con De Vitis a protezione della difesa e il giovane Pompetti gettato nella mischia insieme al nuovo arrivato Luca Mazzitelli. Mister D’Angelo sperimenta Zammarini dietro alle due punte Masucci e Sibilli.I

IL PRIMO TEMPO. Pisa in maglia nerazzurra, Juve Stabia in completo bianco. La prima ocasione è per il Pisa. Cross da destra di Belli che pesca all’altezza del dischetto del rigore Mazzitelli in posizione di centravanti, ma il suo tiro termina sui cartelloni pubblicitari. Poco dopo il vantaggio nerazzurro (7′), confezionato sulla corsia di sinistra dalla coppia Zammarini – Birindelli, che con il sinistro effettua un cross al bacio per la testa di Masucci, palla che sbatte sulla traversa ed esce per il nuovo colpo di testa di Sibilli che supera la linea di porta e termina in gol: 1-0. Pisa che mantiene a lungo il possesso palla e va ancora vicino alla rete con Mazzitelli che ci prova con un tiro a giro dal limite: palla non lontano dall’incrocio dei pali. Al minuto 18′ Loria stende Della Pietra lanciato a rete in area. E’ rigore solare per la Juve Stabia ed ammonizione per Loria. Dal dischetto si presenta Scaccabarozzi, tiro forte e centrale, ma Loria ipnotizza il numero nove delle vespe e mette in angolo. Pericolo scampato, ma ancora una disattenzione simile a quella che ha visto andare in vantaggio la Reggiana domenica sera all’esordio, con la difesa nerazzurra che è salita in ritardo e si è fatta sorprendere dall’attaccante della Juve Stabia. Il Pisa però sfiora ancora il raddoppio con un destro al volo di Sibilli e una conclusione di Birindelli entrambe dal limite dell’area ed entrambe fuori di poco. Al minuto 40 bella azione corale del Pisa con Masucci che pesca in profondità Sibilli, il quale con la coda dell’occhio vede il movimento di Birindelli lesto a liberarsi, ma impreciso nella conclusione che termina altissima. Peccato. C’è solo il Pisa in campo. Nerazzurri che però non chiudono il match (42′) con Masucci che va via in contropiede in una situazione di “tre contro due” palla a Zammarini che con il piatto serve Mazzitelli che però ancora una volta alza troppo la mira. Prima del duplice fischio finale di prima frazione ancora un occasione per il Pisa con il colpo di testa di Masucci su cross da sinistra di Birindelli: palla ancora alta. Si va al riposo sull’1-0 per il Pisa.

IL SECONDO TEMPO. Nessun cambio in entrambi gli schieramenti. Il Pisa però parte forte sulla falsariga della prima frazione. Al 1′ Masucci fa da sponda per Sibilli che controlla e da terra con il destro impegna Lazzari. Al 3′ ancora Pisa con un traversone di Belli per la rovesciata di Masucci, palla alta sopra la traversa. Il gol è nell’aria e arriva al 4′ quando Marini assegna il penalty per un uscita di Lazzari che atterra Sibilli. Sul dischetto va proprio Sibilli (50′) che spiazza il portiere delle Vespe: 2-0. Al 10′ infortunio per Birindelli che è costretto a lasciare il campo. Entra sul terreno di gioco Francesco Lisi. La Juve Stabia opera tre cambi contemporaneamente. Entrano in campo per le Vespe Troest, Bentivegna e Rizzo. Scaccabarozzi esce con un gesto di stizza senza dare la mano al tecnico stabiese. senza dare la mano Un pò più di esperienza in campo per la squadra campana sotto di due gol. Ma è ancora il Pisa ad andare vicino al tris ed ancora con Sibilli che al volo calcia alto di poco sopra la traversa. Al minuto 64′ D’Angelo ridisegna il Pisa con l’ingresso in campo di Marin, Siega e Vido in campo rispettivamente per De Vitis, Mazzitelli (buona la prima) e Masucci. Proprio Marin (66′) impegna dal limite Lazzari che blocca. Dura pochissimo la gara di Bentivegna sostituito al 70′ da Sigismondo nella Juve Stabia. Ormai la gara per le Vespe è compromessa e si pensa già al campionato. Per il Pisa c’è tempo anche per l’ingresso in campo di Pisano per Belli. Ormai si gioca per onor di firma. Si attende solo il fischio del direttore di gara per sancire ufficialmente la prima vittoria stagionale del Pisa in una gara ufficiale. Sono tre i minuti di recupero. Loria certifica la sua presenza in questa ripresa respingendo una conclusione di Della Pietra ben lanciato da Golfo quando ormai siamo nel recupero. E lo stesso Della Pietra mette di testa di poco a lato sugli sviluppi di un corner. sono le ultime due azioni della partita che si chiude sul 2-0 per il Pisa.

PISA – JUVE STABIA 2-0

PISA (4-3-1-2): Loria; Belli (82′ Pisano), Benedetti, Masetti, Birindelli (56′ Lisi); De Vitis (64′ Marin), Pompetti, Mazzitelli (64′ Siega); Zammarini; Masucci (64′ Vido), Sibilli. A disp. Perilli, Kucich, Caracciolo, Soddimo, Varnier, Gucher, Marconi. All. Luca D’Angelo.

JUVE STABIA (4-3-3): Lazzari; Todisco, Codromaz, Allievi, Oliva (59′ Troest); Selvaggio, Grimaldi, Stoecklin (59′ Bentivegna) (70′ Sigismondo); Scaccabarozzi (59′ Rizzo), Della Pietra, Guarracino (82′ Golfo). A disp. Tomei, Berardocco, Tufano, Romero. All. Pasquale Padalino

ARBITRO: Valerio Marini di Roma 1 (Ass. Colarossi – Scatragli). Quarto uomo: Galipò

RETI: 7′ e 50′ Sibilli (P, uno su rig.)

NOTE: giornata soleggiata, terreno in perfette condizioni. Ammoniti Loria, Mazzitelli, Scaccabarozzi, Allievi. Angoli 2-2. Loria (P) para un rigore (18′) a Scaccabarozzi (JS). Rec pt 0′, st 3′.

By