Coppa, Pontedera – Casertana: la parola ai due mister

PONTEDERA – A sorpresa in sala stampa si presenta il mister in seconda del Pontedera Ivan Maraia: “Molto contenti per aver raggiunto un risultato storico.

image

La prova non è stata brillante come quella di domenica ma i ragazzi hanno regalato alla società e all’ambiente una grande soddisfazione, contro una squadra tosta.Siamo contenti anche per gli esordi di Ceciarini,De Cenco e Anacoura. I primi 2 hanno giocato poco nel corso di questa stagione e devono migliorare la loro condizione fisica ma quando saranno in forma ci daranno una grossa mano. Per domenica contro l’Aquila siamo preoccupati perchè le previsioni meteo indicano possibilità di neve o forte pioggia nel migliore dei casi e queste non sono le condizioni ideali per le caratteristiche della nostra squadra. Comunque andremo in Abruzzo rinfrancati nel morale da questi due successi molto significativi e con molta fiducia. D’altronde, anche se oggi alla fine eravamo sulle gambe, le vittorie più sofferte sono quelle più belle, rendono più solido il gruppo e permettono di recuperare più facilmente. Domenica ritroveremo giocatori importanti come Vettori e Settembrini. Cesaretti ha avuto delle difficoltà nel primo tempo perchè non riusciva a trovare la posizione giusta. Nella ripresa è cresciuto molto assieme alla squadra, riuscendo in alcuni momenti a trascinarla. Chiaramente ha sofferto il fatto di giocare due partite intere in pochi giorni perchè non è ancora al massimo sul piano fisico, non a caso alla fine aveva i crampi. Tecnicamente il giocatore non si discute perchè è di un’altra categoria ma deve solo ritornare nella migliore condizione fisica e migliorare sul piano della convinzione”.

image

Serena l’analisi e l’atteggiamento del mister campano Sasa’ Campilongo: “Gara equilibrata, intensa. Abbiamo disputato un ottimo primo tempo dove a parte il palo non abbiamo rischiato niente. Siamo stati bravi a livello tattico contro un avversario molto scomodo da affrontare. Nella ripresa le cose sono cambiate, il Pontedera ci ha messo in difficoltà e specie dopo il loro gol c’è stata grande sofferenza. Alla fine nell’ultimo quarto di gara c’è stato un nostro ritorno. I cambi che ho fatto servivano per evitare i supplementari cercando il tutto per tutto. Dopo l’infortunio di Cruciani, costato l’inferiorità numerica per gli ultimi 10 minuti della ripresa e per tutti i supplementari, abbiamo cercato il pareggio e di arrivare ai rigori. Alla fine durante questa lotteria grazie ad un paio di prodezze del loro portiere hanno avuto la meglio loro. Peccato ma ora dobbiamo pensare alla fondamentale gara di domenica contro la Paganese. Si deve tornare alla vittoria che manca da 3 settimane. Purtroppo siamo in emergenza e per questo non posso far ruotare i giocatori come vorrei. Ai ragazzi solo un plauso perchè anche oggi hanno dato tutto, come meritano quegli straordinari tifosi che ci hanno seguito così numerosi in questa gara infrasettimanale. Mi è piaciuto molto Luperini molto abile negli inserimenti e protagonista del pareggio dopo un’azione di ottima fattura. Da parte nostra c’è la crescita di Cissè, giocatore importante per noi che stà entrando lentamente in condizione”.

By