Coronavirus, bandiere a mezz’asta e minuto di silenzio in ricordo delle vittime del Covid-19 a Pisa

PISA – Con un minuto di silenzio osservato dal Sindaco Michele Conti davanti al Municipio, anche Pisa aderisce alla giornata nazionale di cordoglio per ricordare i morti da Covid-19.

L’invito a questo momento di raccoglimento è stato fatto dalla presidenza del Consiglio dei Ministri, su appello dei sindaci e del presidente della Provincia di Bergamo, in piena condivisione con l’Unione delle Province italiane e con l’Associazione nazionale Comuni italiani.

«Questa epidemia sta mietendo vittime in tutta Italia – ha dichiarato il Sindaco Conti -, moltissime nelle regioni del nord, ma anche qui da noi. Nella zona pisana sono sedici, nove nel Comune di Pisa secondo i dati forniti dall’Azienda Usl Toscana nord ovest. Un nemico silenzioso che ha portato via tante persone, soprattutto i più anziani. Con il minuto di silenzio e le bandiere listate a lutto la città di Pisa omaggia e ricorda i defunti di tutta Italia.

Un abbraccio sentito a tutti i pisani che in questo periodo tragico hanno perso un loro caro senza la possibilità di rendergli l’ultimo saluto nel momento doloroso del distacco perché le norme igienico-sanitarie non lo consentono. Al dolore della morte di un familiare, si aggiunge purtroppo lo sconforto di non poterlo salutare come si vorrebbe, con i dovuti riti civili e religiosi.

Sono davvero vicino a chi ha perso un genitore, un nonno, un parente. Esprimo loro il cordoglio di tutta la comunità pisana“.

By