Coronavirus, due casi positivi a Pisa. Firmate otto nuove ordinanze di quarantena

PISA – Pisa registra i primi due casi di cittadini residenti positivi al “Covid-19”. Lo comunica la Usl Nord Ovest. Un soggetto è attualmente ricoverato nel reparto di malattie infettive dell’ospedale di Cisanello, mentre l’altro “è a casa e sta bene”.

Questo pomeriggio sono state firmate 8 nuove ordinanze nei confronti di altrettante persone interessate da provvedimenti di quarantena nella città di Pisa. Per loro tempi diversi della misura a seconda della data dall’ultimo contatto.

Il sindaco Michele Conti, in un messaggio video su Youtube e Facebook, rivolge un appello ai cittadini al rispetto delle regole comunicate dalle autorità sanitarie e un ringraziamento al personale medico e infermieristico impegnato nell’emergenza. In merito al derby di domani che si svolgerà a porte chiuse, il sindaco Conti ringrazia la tifoseria per aver compreso il senso di emergenza che “deve affrontare la nostra comunità pur nel rammarico di non poter vivere un derby molto atteso”.

Nuove ordinanze di quarantena. Nel pomeriggio sono state firmate 8 nuove ordinanze nei confronti di altrettante persone residenti, che stabiliscono la misura della quarantena con sorveglianza attiva. Le nuove ordinanze sono emesse su proposta dell’Area Igiene Pubblica del Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Usl Toscana Nord Ovest e obbligano i destinatari a sottoporsi alla misura della quarantena presso la propria residenza. Per 1 persona la misura è fino al prossimo 14 marzo (quattordicesimo dall’ultimo giorno del contatto stretto), per 4 soggetti fino al 16 marzo e per 3 fino al 19 marzo. Tutti saranno sottoposti alla sorveglianza attiva del personale sanitario della Azienda USL Toscana Nord Ovest.

Il messaggio del sindaco Michele Conti «L’Azienda Usl Toscana Nord Ovest comunica che tra ieri pomeriggio e oggi sono stati individuati due casi positivi al Coronavirus “Covid-19” residenti nel Comune di Pisa. Uno è attualmente ricoverato nel reparto malattie infettive dell’ospedale di Cisanello e l’altro è a casa e sta bene. Si tratta dei primi casi nella nostra città. Altri erano stati individuati nei giorni scorsi, residenti nei comuni limitrofi. In giornata ho firmato 8 nuovi provvedimenti di quarantena».

«La situazione di emergenza obbliga ognuno di noi a comportamenti improntati al massimo della cautela e della responsabilità. Solo un atteggiamento rispettoso delle regole che da giorni vengono comunicate dalle autorità sanitarie può debellare e sconfiggere questo virus. Occorre pazienza, senso civico e senso di responsabilità in ognuno di noi».

«Per questo ringrazio i tifosi del Pisa che hanno diramato un comunicato che ho apprezzato molto, facendo intendere di avere ben compreso il senso di emergenza che la nostra comunità si trova ad affrontare, richiamando tutti a quel senso di responsabilità a cui facevo riferimento prima, pur nel rammarico di non poter vivere un derby molto atteso partecipando all’evento e colorando lo stadio di nerazzurro. Penso che questo sia l’atteggiamento giusto per affrontare questa fase critica».

«Un grazie infine a tutto il personale medico e ospedaliero, infermieri e medici, che stanno lavorando in prima linea nell’affrontare questa emergenza. Confido che i pisani sapranno rinunciare temporaneamente alle proprie abitudini, con qualche sacrificio, pensando a salvaguardare tutti insieme la nostra comunità».

By