Coronavirus, l’Ente Parco ha attivato lo smart working per i propri dipendenti

PISA – Emergenza Coronavirus, l’Ente Parco ha attivato per i propri dipendenti la possibilità dello smartworking, lavoro agile, a distanza, per conciliare l’interesse alla salute pubblica con l’azione amministrativa.

I dipendenti potranno sottoporre al direttore la richiesta specificando la modalità con cui sarà svolta l’attività lavorativa. Viene data priorità ai lavoratori più a rischio perchè portatori di patologie che li espongono maggiormente, alle lavoratrici fino ai tre anni successivi al congedo di maternità e ai lavoratori che presentano maggiori disagi organizzativi (uso di trasporto pubblico per raggiungere l’ufficio, figli a carico a casa da scuola, figli con disabilità).

In considerazione della situazione di emergenza sanitaria in atto e dell’urgenza dell’attivazione del lavoro agile, in via del tutto eccezionale, i dipendenti potranno utilizzare strumentazione tecnica (pc, rete internet, eccetera) di proprietà personale al fine di rendere rapida la fase di avvio.

Si ricorda che il Parco rimane aperto alle visite, così come gli uffici al pubblico rimangono aperti nei soliti orari, con l’accorgimento di mantenere la distanza interpersonale di sicurezza e le prescrizioni impartite dai Sindaci e dalle autorità competenti.

By