Corpo Guardie di Città, nuovo contratto di sponsorizzazione con Ac Pisa 1909

PISA – La società Corpo Guardie di Città è stata lontana dai colori neroazzurri soltanto 1 anno ma oggi ritorna a sostenere l’ Ac Pisa 1909 perchè ritiene questa proprietà seria, solida e con concrete prospettive per il futuro.

L’Istituto di Vigilanza Privata Corpo Guardie di Città è l’unico Sponsor Storico del sodalizio neroazzurro visto che dal 2002 sostiene il Pisa Calcio con importanti sponsorizzazioni e sostegni economici/organizzativi per ogni evento legato alla squadra, alla storia del club, al Museo dell’Associazione Cento, alle iniziative editoriali della società neroazzurra e dell’Associazione Cento oltre a garantire, dalla stagione 2013-2014, i servizi di stewarding in occasione delle partite casalinghe.

Lo scorso anno il Corpo Guardie di Città, dopo aver analizzato approfonditamente la società gestita da Fabrizio Lucchesi, a seguito di valutazioni oggettive sulle criticità riscontrate, ritenne che non avrebbe potuto sostenere quella società e decise di chiudere ogni rapporto per evitare gravi conseguenze negative.

La decisione di tornare a sostenere l’ Ac Pisa 1909 è stata molto veloce.

Tutto si è concretizzato in pochi giorni ed è stato formalizzato l’accordo mercoledì 18 gennaio u.s., tre giorni prima della partita tra Ac Pisa 1909 e Ternana Calcio .

“ L’attuale società – ha dichiarato Mariano Bizzarri Ollandini Amministratore Unico del Corpo Guardie di Città – ad oggi sta dimostrando di essere seria e ben organizzata.
Mi auguro che questa nuova gestione possa dare ai tifosi certezze sul futuro oltre a momenti di gioia e di serenità.

Corpo Guardie di Città ritorna a sostenere l’Ac Pisa 1909 perchè crediamo che lo sport possa essere un veicolo molto importante in quanto rappresenta ancora valori essenziali per la collettività, soprattutto nell’educazione dei giovani e che il calcio, essendo uno sport di gruppo, può insegnare l’importanza del gioco di squadra, la bellezza dello stare insieme, la necessità del rispetto di piccole regole quotidiane ma soprattutto la gestione delle emozioni.
L’anno di distacco dall’ Ac Pisa 1909 è stato difficile, perché la precedente gestione ci ha screditato, ci ha colpito ed ha cercato di abbatterci, ma noi siamo rimasti sempre vicino alla squadra ed abbiamo seguito tutte le varie vicissitudini societarie con rispetto e discrezione, dimostrando attaccamento ai colori neroazzurri ed apprezzando la forza di tutta la tifoseria e della città intera che non si sono mai arrese ma anzi hanno traghettato la cessione del club all’attuale proprietà.

Colgo l’occasione per ringraziare pubblicamente il grande lavoro che è stato fatto nella scorsa stagione, ed in quella attuale fino al 23 dicembre, dalla squadra ( un grande gruppo che ha ottenuto un risultato importante come la promozione in serie B ) , da mister Gattuso ( leader dentro e fuori dal campo ) e dal suo staff ed anche dal settore giovanile che non hanno mai mollato nonostante le difficilissime condizioni in cui si sono trovati ad operare.
Ac Pisa 1909, per noi del Corpo Guardie di Città, è passione, è amore, è la nostra squadra del cuore che rappresenta la nostra città, la nostra cultura ed i nostri colori e proprio per questo abbiamo anche sposato e sostenuto il progetto editoriale – PISA NON SI PIEGA – il libro/evento scritto dai giornalisti Tommaso Strambi, Gabriele Masiero e Andrea Valtriani, della redazione del quotidiano locale LA NAZIONE, che hanno raccontato sei mesi di «trincea» dove si è consumata la rivoluzione dell’amore con una protesta partita dal basso, tanto pacifica quanto intransigente, con la quale è stata sconfitta la prepotenza di chi, invece, a questa città non ha mai voluto bene, ma l’aveva scelta solo per ragioni di profitto.”

Forza Pisa, Forza ragazzi, Forza tifosi, ora è il momento di unire le forze per mantenere la categoria e lavorare per progetti più ambiziosi.

By