Corpo Guardie di Città rinnova l’intero parco auto rispettando l’ambiente grazie alla riduzione di consumi e di emissioni di polveri sottili

PISA – E’ un dato di fatto che la percentuale più alta di biossido di azoto derivi dal traffico visto che la sua concentrazione è più alta nelle aree urbane. Il traffico inoltre è responsabile anche dell’emissione di sostanze organiche volatili che poi si trasformano in particelle: il ruolo che ha quindi è sia diretto che indiretto.

Per ridurre l’inquinamento è necessario mettere in campo azioni integrate su più fronti che consistano, innanzitutto, nell’accelerazione della conversione del parco veicolare in modo che sia sempre meno inquinante, poi bisognerà dare alternative credibili all’uso dell’auto, in primis incentivando l’uso del mezzo pubblico che però in molti casi è ancora insufficiente. Solo facendo pressione su entrambi fronti sarà possibile ottenere quel “cambio culturale” imprescindibile per implementare nuove azioni per raggiungere gli obiettivi che la Ue si è data per il 2030, ovvero le soglie previste dalle linee guida dell’Oms, l’Organizzazione mondiale della sanità, più basse rispetto a quelle attuali dell’Unione europea. Secondo l’Oms, infatti, solo riducendo ulteriormente le concentrazioni, si ridurrà l’impatto sulla salute, che deve essere il vero obiettivo da raggiungere in ogni paese.

L’Istituto di Vigilanza Privata Corpo Guardie di Città, che ha un Sistema di Gestione Ambientale conforme alla normativa ISO 14001 per gestire con maggiore efficienza e sistematicità le tematiche e le opportunità in campo ambientale, da anni sta operando per radicare una cultura d’impresa che prenda in considerazione e valuti, con approccio metodologico, gli impatti ambientali indotti dalle scelte strategiche ed operative, adottando tutti gli strumenti necessari per operare in conformità con le prescrizioni cogenti legate all’ ambiente.

Da gennaio 2020, in occasione dei 20 anni dalla fondazione della società, è stato deciso di dotare il parco auto di sole vetture Ford Fiesta Titanium TDCi spinte da efficienti e silenziosissimi motori Euro 6.2 che garantiscono maggiore efficienza dal punto di vista dei consumi e delle emissioni inquinanti rispetto a un “normale” Euro 6 .

Corpo Guardie di Città , molto attento a garantire i propri servizi 24 ore su 24 per 365 giorni l’anno ed in ogni stagione metereologica , ha scelto queste autovetture perché sono all’avanguardia dello sviluppo tecnologico grazie a questa nuova generazione di propulsori diesel Euro 6.2 che non sono soggetti ad alcun tipo di restrizione o limitazione per la circolazione nei centri urbani perché producono pochissimo CO2 e le più basse emissioni di polveri sottili.

Loading Facebook Comments ...
By