Giuseppe Corrado: “Manca il coraggio, Gattuso resta”

PISA – A parlare della sconfitta dei nerazzurri in sala stampa il presidente nerazzurro Giuseppe Corrado.

di Antonio Tognoli

Il Patron nerazzurro afferma: “Sono emersi dei grandi limiti, sembrava un altra squadra rispetto a quella che conosciamo. Penso sia un fatto fisico che mentale. Nello spogliatoio c’è scoramento, ci siamo parlati, come facciamo sempre e non riusciamo a capire il perché dello scoramento della squadra dopo che subiamo gol, che attanaglia idee e fisico”.

Il ritiro non è stato fatto perché andavano male le cose, lo abbiamo programmato per problemi logistici e perché la squadra arrivava da un viaggio lungo – spiega Corrado – Lo avevamo deciso due settimane fa. Purtroppo le gare casalinghe che dovevano essere il nostro trampolino non ci hanno detto bene. Sia contro la Salernitana che oggi con il Cesena c’è stata rassegnazione. Gattuso non è in discussione, l’ho già detto e lo ripeto. Il nostro progetto deve andare avanti con lui. Noi non ci rassegnamo, i play-out sono alla nostra portata e forse lo è anche la salvezza, ma dobbiamo iniziare a vincere”.

In alcune circostanze basterebbe anche un po’ di buona sorte in più – conclude Corrado – un qualcosa che in questo momento non sta avvenendo, come un po’ di coraggio, ma anche il coraggio è figlio della situazione generale della squarda, non si compra, si acquisisce. Alcuni valori rispetto ai periodi bui della società, adesso sembrano mancare, durante la settimana cerchiamo di capire il perché di questa situazione, poi però quando si va in campo le cose non cambiano. A questo punto non ci resta che riprovarci nella prossima partita e sono convinto che le cose cambieranno

By