Covid-19, finora vaccinate in Aoup circa 4500 persone

PISA – Il programma delle vaccinazioni anti-Covid-19 in Aoup sta proseguendo a ritmo sostenuto, con 14 ambulatori paralleli che stanno garantendo al momento una media di 900 vaccinazioni al giorno.

Finora, quindi, considerati anche i primi 50 vaccinati del V-day del 27 dicembre, si sono sottoposte a vaccino circa 4500 persone fra le categorie prioritarie individuate dal Governo, di concerto con le Regioni.
Il flusso costante è garantito da un’organizzazione estremamente articolata e accurata che ha previsto una serie di figure addette alle varie tappe del processo, dall’accettazione- identificazione del vaccinando alla preparazione della dose, all’iniezione, alla registrazione (con contestuale appuntamento per la dose di richiamo), alla sorveglianza post-vaccino per il tempo di osservazione previsto (15 minuti), all’uscita del vaccinato.

Il primo piano dell’Edificio 3 di Cisanello in questi giorni (dal 1 gennaio, oltre all’anticipo del 27 dicembre) accoglie quindi un via-vai continuo di persone – ma senza code – dove ciascuno viene instradato nel suo ambulatorio e, una volta completata la procedura e l’osservazione, esce dallo stabile.

La puntualità sta garantendo la fluidità del percorso per cui si riesce a vaccinarsi anche prima dell’orario previsto.
Finora in Toscana sono stati vaccinati circa 34mila dipendenti del Servizio sanitario regionale.

Le sedute vaccinali vengono effettuate mattina e pomeriggio nei vari ambulatori allestiti, in cui operano i farmacisti per la preparazione delle dosi, medici, infermieri, operatori socio-sanitari, coordinatori, amministrativi addetti all’accettazione oltre al team di emergenza.

La somministrazione del primo ciclo di vaccino, per chi si era regolarmente pre-iscritto, dovrebbe concludersi entro metà gennaio. Il secondo ciclo (la dose di richiamo) è prevista dopo circa tre settimane.

Chi non ha aderito alla pre-iscrizione durante la fase di ricognizione regionale, conclusasi il 18 dicembre, potrà prenotarsi sul portale successivamente.

By