Cremonese – Pisa 3-4. Pisano la decide al fotofinish. I nerazzurri espugnano lo Zini

CREMONA – Impresa del Pisa che batte la Cremonese (4-3) al fotofinish al termine di una gara bellissima. Nerazzurri sotto per 2-0 per i gol di Deli e Palombi. Poi la rimonta inizia da Minesso, il primo tempo si chiude sul 2-1 per la Cremonese. Poi la rimonta con il pari di Masucci e il vantaggio di Birindelli pareggiato da Piccolo. Nel recupero la testa di Pisano su cross di Masucci decise la contesa. Il Pisa vince e conquista tre punti pesantissimi.

di Antonio Tognoli

Gli oltre mille tifosi allo “Zini” di Cremona

PRE MATCH. Mister D’Angelo deve fare a meno oltre che di Marconi squalificato anche dei due ex giocatori della Cremonese, Soddimo e Caracciolo, che non sono in campo. Soddimo out per un risentimento nel riscaldamento, Caracciolo fermato da qualche linea di febbre. Non ci sono neanche i due lungodegenti Meroni e Varner. Torna invece dalla squalifica Siega che però parte inizialmente in panchina. Davanti a Gori ci sono Benedetti e De Vitis con Birindelli e Lisi esterni bassi. A centrocampo Gucher, Marin e Pinato con Minesso a ridosso delle due punte Vido e Masucci. La Cremonese risponde con un 4-3-2-1 schema ad albero di Natale. Davanti a Ravaglia ci sono Claiton e Terranova con Bianchetti e Migliore esterni. Arini, Gustafson e Deli nei tre a centrocampo. Piccolo e Palombi alle spalle dell’unica punta Ciofani. Mille tifosi del Pisa hanno seguito la squadra allo Zini. Una gara importante per il Pisa in campo in maglia verde.

IL PRIMO TEMPO. Il match è però subito in salita per la squadra di Mister Luca D’Angelo. Alla prima azione la Cremonese va in gol. Ingenuità di Marin che da una rimessa di Piccolo si fa sfuggire Arini che va sul fondo e mette palla dentro per Deli che solo nell’area piccola deposita di piatto destro in rete fra l’ incredulità di mister D’Angelo: 1-0 per la Cremonese. Il Pisa reagisce in maniera veemente conquista due corner, va al cross con Birindelli troppi però su Ravagna in uscita. Cremonese ancora pericolosa con Polombi che mette in mezzo, ma Benedetti chiude in angolo. La reazione del Pisa è affidata ai piedi di Gucher che apre il gioco per Lisi il quale da sinistra trova la testa di Masucci palla deviata in angolo, ma il direttore di gara non concede il corner. Pisa comunque in partita nonostante il gol subito a freddo. Al minuto 16, Piccolo va alla battuta dal limite palla sul fondo. Marin conquista una punizione dal limite. Gucher però calcia sulla barriera. Il Pisa fa la partita, la Cremonese segna ancora al minuto 24. Ancora un errore di Marin che perde il contrasto in area di rigore la palla giunge a Palombi che con il destro mette alle spalle di Gori, che tocca ma non trattiene: 2-0. Incredibile. Due tiri e due gol dei grigiorossi. La Cremonese sulle ali dell’entusiasmo sfiora la terza rete con Palombi. Ma il Pisa riapre la partita al minuto 36 Masucci favorisce la conclusione di Minesso che con un pallonetto supera Ravaglia dopo un pallone rubato da Vido: 2-1. Partita riaperta. Il Pisa si riversa in avanti. Gucher con un colpo di testa costringe Terranova alla deviazione in corner. Il Pisa finisce in crescendo il primo tempo. Lisi impegna Ravaglia con un tiro cross insidioso. La prima frazione si chiude sul 2-1 per i grigiorossi sena alcun recupero.

La Curva della Cremonese

IL SECONDO TEMPO. Nessun cambio nelle due formazioni all’intervallo. Il Pisa si getta subito in avanti. Al minuto 51 Gucher lascia partire un cross da destra, per la testa di Masucci che salta più alto di Claiton e batte Ravaglia: 2-2. La formazione nerazzurra però attacca a testa bassa. Masucci lascia partire un destro respinto sulla cui traiettoria arriva Birindelli che con il destro ribadisce in gol. Sorpasso Pisa: 3-2.

La Festa nella Curva nerazzurra dopo il 3-2

Ma il vantaggio nerazzurro dura poco. L’arbitro concede una punizione dal 23 metri. Sulla palla si porta Piccolo che con il sinistro trova una deviazione della barriera che spiazza Gori: 3-3. Partita incredibile. Dopo la rete le proteste di mister D’Angelo costano il giallo all’allenatore nerazzurro. Il Pisa si fa ancora pericoloso. Cross di Gucher, colpo di testa ancora di Masucci che chiama Ravaglia ad un non facile intervento. Intanto anche Piccolo finisce sulla lista dei cattivi. Nella Cremonese dentro Zortea per Bianchetti, mentre qualche minuto dopo dentro Siega e fuori Minesso.

La. Curva nerazzurra ricorda Carla tifosa della Cremonese

Per i grigiorossi dentro anche Ceravolo l’ex di turno che rileva Palombi. Pisa ancora in avanti. Finisce alto un colpo di testa di Benedetti. Ceravolo alla sua prima azione viene fermato al momento di ripartire. Intanto i tifosi del Pisa ricordano Carla, tifosa della Cremonese di 90 anni fra gli applausi di tutto lo stadio. Al minuto 74 intanto De Vitis è costretto ad uscire per infortunio: dentro Pisano che va a fare il centrale difensivo. Mister Rastelli risponde con l’ingresso di Gaetano, talento in prestito dal Napoli che rileva Deli. La Cremonese si fa pericolosa con un sinistro di Ciofani, para Gori a terra. Il Pisa riaponde con un sinistro poco convinto di Vido su imbeccata di Pinato dalla sinistra. Entrambe le squadre provano a vincere. Gucher salva sulla linea una deviazione a botta sicura di Arini da due passi. Capovolgimento di fronte palla a Lisi sul cui cross Siega non arriva per un soffio. Al minuto 83 mister D’Angelo gioca la carta Fabbro che rileva Vido. Minuti finali che le due squadre giocano a viso aperto. Sono cinque i minuti di recupero. I nerazzurri passano all’ultimo respiro. Masucci tiro cross per la testa di Pisano che da pochi passi infila la porta grigiorossa: 4-3 finale. Curva nerazzurra in estasi per una vittoria pesantissima.

I giocatori a fine gara festeggiano sotto la Curva ospiti

CREMONESE – PISA 3-4

CREMONESE (4-3-2-1): Ravaglia; Bianchetti (59′ Zortea), Claiton, Terranova, Migliore; Arini, Gustafson, Deli (74′ Gaetano); Piccolo, Palombi (69′ Ceravolo) , Ciofani. A disp.: Volpe, De Bono, Crescenzi, Ravanelli, Kingsley, Boultam, Castagnetti, Valzania, Celar. All. Massimo Rastelli

PISA (4-3-1-2): Gori; Birindelli, De Vitis (74′ Pisano), Benedetti, Lisi; Gucher, Marin, Pinato; Minesso (68′ Siega), Masucci, Vido (83′ Fabbro). A disp.: Perilli, Dekic, Belli, Moscardelli, Perazzolo. All.: Luca D’Angelo

ARBITRO: Lorenzo Maggioni della sezione di Lecco (Assistenti: Sig. Luigi Rossi di Rovigo e il Sig. Marco Scatragli di Arezzo. Quarto uomo: Sig. Simone Sozza di Seregno)

RETI: 2′ Deli (C), 24′ Palombi (C), 36′ Minesso (P), 51′ Masucci (P), 54′ Birindelli (P), 58′ Piccolo (C), 93′ Pisano (P)

NOTE: serata fresca, terreno in buone condizioni. Ammonito Vido, D’Angelo, Piccolo, Arini, Zortea, Pinato, Pisano, Terranova, Migliore. Espulso Terranova al 92′ per doppia ammonizione. Angoli 6-6. Rec pt 0′, st 5′. Spettatori 6.423

By