Crescono gli investimenti socialmente responsabili in Italia

PISAInvestimenti socialmente responsabili: si può. Pian piano, ma la crescita c’è. Non come negli Stati Uniti sia chiaro, ma anche in Italia qualcosa lentamente inizia a muoversi.

Questo è ciò che è emerso dal seminario “Socially Responsible Investment: An International Perspective” svoltosi venerdì 1 dicembre presso l’Aula Magna del Polo Piagge a Pisa e coordinato dal Prof. Luca Spataro docente dell’Università di Pisa e capofila del progetto Jean Monnet finanziato dalla Commissione Europea.

“La Finanza gioca un ruolo molto importante nella nostra economia – afferma il Prof. Luca Spataro – questo progetto finanziato dall’UE è portato avanti dal gruppo di ricerca del Dipartimento di Economia e Management e lo scopo principale è quello di porre il dibattito sui fondi socialmente responsabili perché oggi è possibile reinvestire nella Finanza in un modo più consapevole”. Ospite del seminario Maria Victoria De Yturriaga Saldanha Programme Officer della Commissione Europea. “Il Progetto Jean Monnet vuole investire sulla cittadinanza. Salutiamo Pisa con affetto e sono contenta di aver presenziato a questo prestigioso seminario su un tema di rilevante importanza qual è quello sugli investimenti socialmente responsabili”.

Hanno partecipato al seminario internazionale importati relatori provenienti dall’Italia e dall’Europa. Ha aperto i lavori il Prof. Francesco Marcelloni Pro Rettore per l’internazionalizzazione dell’Università di Pisa. “Occupandomi di internalizzazione non posso che fare i complimenti al Prof. Spataro per l’organizzazione di questo appuntamento. Il Dipartimento di Economia è il più grande dell’Ateneo Pisano con oltre seimila studenti e milleduecento matricole ed ha una grande responsabilità costituendo la bussola per questi giovani allievi”, conclude Marcelloni. “Un comportamento socialmente responsabile porta anche a benefici economici – sostiene Silvio Bianchi Martini direttore del dipartimento di Economia e Management dell’Università di Pisa – quindi la crescita di questi due fattori può essere senz’altro parallela”, conclude Bianchi Martini. Per conto dell’Amministrazione Comunale era presente al seminario l’assessore al bilancio e tributi del Comune di Pisa Andrea Serfogli: “Ci troviamo di fronte ad un periodo di riflessione importante sugli investimenti socialmente responsabili soprattutto per quanto riguarda le amministrazioni pubbliche e l’attenzione che esse devono avere in questo particolare periodo di crisi dove la logica di spesa deve coincidere con la sostenibilità di impresa”, conclude Serfogli. “In Italia sono in crescita gli investimenti socialmente responsabili – afferma la Dott. Arianna Lovera Programme and Research Officer di Forum per la Finanza Sostenibile un associazione senza scopo di lucro – se si pensa che dal 2014 al 2016 siamo passati da 18.000 a 22.000 miliardi dieci volte rispetto al PIL italiano per farsi un idea. In Italia si cresce pian piano grazie al Social Housing ovviamente non come negli Stati Uniti e nel Regno Unito ma già questo è un bel segnale” conclude la Dott. Lovera.

“Siamo di fronte ad una crescita importante a livello europeo – afferma Thomas Renström Durham University Business School (UK) – negli ultimi venti anni si è passati negli USA da 55 fondi SRI a 925 di oggi”.

“Gli investimenti socialmente responsabili sono in crescita – afferma Simonetta Bono Business Development Manager di Vigeo Eiris Rating – così come il suo movimento cresciuto moltissimo anche sotto l’aspetto extra-finanziario legato al comportamento delle imprese”. L’appuntamento è alla prossima tappa del Progetto Jean Monnet per il Febbraio 2018 quando il tema toccato sarà sempre quello del Social responsible investiment in the EU dal punto di vista del Legal Issues on Harmonization.

Loading Facebook Comments ...
By