Crisi Misericordia, Sabato 18 Maggio assemblea pubblica al Cep

PISA – Continua la lotta dei dipendenti della Misericordia di Pisa che annunciano tramite un volantino distribuito capillarmente in città che sabato 18 maggio alle ore 16 presso piazzale Donatello al Cep (di fronte alla farmacia) si terrà un assemblea pubblica per dire no ai 45 licenziamenti che scatteranno dal prossimo 30 giugno.

“Abbiamo poco tempo – recita il volantino – il 30 giugno è previsto il licenziamento di 45 dipendenti su 65 lavoratori, ben il 75% dell’intero personale. La Misericordia la vogliono chiudere, facendo rimanere attivo solo il servizio funebre, il cimitero e parte del trasporto sanitario”

Dopo aver costruito per 6 milioni di euro la nuova sede della Misericordia – si legge – ora la vogliono svendere. Ci rivolgiamo a tuti i lavoratori, i volontari e soprattutto ai cittadini ed agli utenti che usufruiscono di questi servizi che ora sono a forte rischio: trasporto sanitario, dialisi, accompagnamento visite, 118, riabilitazione, neuro riabilitazione e trasferimenti urgenti. Non possiamo e non vogliamo stare a guardare mentre ci fanno morire. Senza stipendio 45 famiglie, senza dignità e senza servizi fondamentali migliaia di utenti! Tutto questo noi non lo accettiamo.

Per questo vogliamo smettere – conclude il volantino – di far prendere le decisioni che incidono sulle nostre vite solo da poche persone che pensano al proprio interesse.

You may also like

By