Cristiano Lucarelli: “Mi interessava onorare il calcio. Il Pisa ha vinto con le sue forze”

VIAREGGIO – Subito dopo il fischio finale scende in sala stampa l’allenatore livornese del Viareggio Cristiano Lucarelli che commenta la sconfitta del suo Viareggio nel derby.

“Volevo che non fosse una scampagnata ma una partita vera, qualcuno il prossimo anno non ci sarà più. Quando si lavora in situazioni di emergenza si stringe legami ancora più forti. Le esperienze rimangono impresse ancora di più. Saremo anche scarsi ma abbiamo una personalità. Con il Pisa non avevamo attaccanti, mi interessava onorare il calcio, il Pisa ha vinto con le sue forze”

“Il prossimo sarà un campionato che proporrà spunti interessanti, con molte squadre toscane ai nastri di partenza ed io spero che ci sia anche il Viareggio, che quest’anno si è comportato bene rispetto alle nostre possibilità. Il miglior momento dell’anno e stato a cavallo tra le feste di Natale e Gennaio dove abbiamo ottenuto buoni risultati. Abbiamo raggiunto una salvezza virtuale, con il budget più basso della categoria e la quota giovani più bassa. Ripeto abbiamo fatto il massimo. In alto la classifica e’ quella reale, forse il Benevento ha fatto meno di quello che poteva fare in rapporto ai giocatori che ha in rosa. La classifica è lo specchio reale di quello che si è visto sul terreno di gioco”. Due parole anche sulla promozione in serie B del Perugia dove Lucarelli e’ stato esonerato prima di iniziare il campionato: “Sono contento, ma io non ho meriti”.

20140504-174258.jpg

By