Cristiano Scazzola, mister del Cuneo: “La piazza di Pisa e’ da serie A. Corrado sta lavorando per riportarla in alto”

PISA – La vittoria sfumata in extremis ha lasciato tanto rammarico nella truppa nerazzurra ma anche tanta sete di riscatto a cominciare dalla prossima partita di Cuneo. A tal proposito ed allo scopo di saggiare il clima in casa piemontese Pisanews ha contattato telefonicamente il tecnico della compagine cuneese: si tratta di Cristiano Scazzola, classe 1971, ex centrocampista nativo di Loano in provincia di Savona che ha sviluppato la sua carriera calcistica in squadre prestigiose quali Genoa, Massese, Spezia, Modena, Lecco, Alessandria, Monza oltre proprio al Pisa nel 2006 con sei presenze ed un gol. Appese le classiche scarpette al chiodo ha allenato club prestigiosi quali Pro Vercelli, Siena e Casertana prima di approdare a Cuneo quest’anno.

di Maurizio Ficeli

D. Graziei mister per la sua disponibilità: come sta andando questa sua esperienza al Cuneo?

R. “Direi che per come siamo partiti sta andando bene.Ad ogni gara giochiamo con ben 7 Under e poi diciamo che abbiamo fatto un girone di andata oltre le aspettative con una crescita davvero esponenziale”

D. Qual e’il vostro obiettivo in questo campionato?

R.”L’obiettivo e’quello della salvezza anche se adesso ci troviamo a 10 punti sopra la zona playout ma ora finito il girone di andata ci sarà quello di ritorno che sarà un po’ più difficile perché le altre squadre si rinforzeranno con il mercato di gennaio e quindi inizierà un campionato nuovo”.

D. Nella prossima gara incontrerete il Pisa,che informazioni ha sui nerazzurri?

R.”Il Pisa lo abbiamo già incontrato all’andata nella prima gara del campionato e li all’Arena disputammo una bella gara malgrado fossimo ancora un cantiere. Direi che Gemmi ha costruito un’ottima squadra con un attacco di categoria con Marconi Masucci e Moscardelli e negli altri reparti con Gucher De Vitis e Masi. Un organico quello del Pisa che non si discute”.

D. Se dovesse stilare una classifica che collocazione darebbe al Pisa in questo campionato?

R. “Sulla carta il Pisa e’una delle cinque candidate a lottare per la promozione in serie B anche se con i recuperi che deve effettuare l’Entella resta ancora difficile decifrare il campionato.Vedo favorite Piacenza,Entella,Pro Vercelli,Novara,Pisa e Carrarese”

D. Come vi state preparando ad affrontare la gara di domenica contro i nerazzurri pisani?

R. “Anche se fino ad ora abbiamo fatto ottimo risultati arriviamo a questa gara con il Pisa con tanti infortunati e stiamo attendendo la sosta per poterli recuperare.Detto questo noi faremo la nostra solita gara sapendo che avremo difficoltà maggiori proprio perché incontriamo il Pisa”.

D. Concludiamo parlando del periodo nel quale ha militato nel Pisa che ricordi ha?

R. “Quell’anno fu un po’ particolare arrivai li a fine gennaio e poi ci furono diversi cambi di allenatori, ma ho il ricordo di una piazza che meriterebbe la serie A perché Pisa non ha eguali per passione e tifo e so che la società ed il presidente Corrado stanno lavorando a riportare Pisa in una categoria più consona all’attaccamento del pubblico pisano”.

SI RINGRAZIA MARCELLO CUSATO ADDETTO STAMPA DEL CUNEO CALCIO.

By