Croce Rossa. Test per seimila persone in Toscana

PISA – Ministero della Salute ed Istat, con la collaborazione della Croce Rossa Italiana, a partire da lunedì 25 maggio, hanno dato avvio ad un’indagine di sieroprevalenza dell’infezione da virus SarsCoV2 per capire quante persone nel nostro Paese abbiano sviluppato gli anticorpi al nuovo Coronavirus, anche in assenza di sintomi.

Il Ministro Roberto Speranza ha incontrato martedì 26 maggio, il Presidente della Croce Rossa Italiana Francesco Rocca presso la Centrale di Risposta Nazionale CRI, dove i Volontari stanno effettuando alcune delle chiamate dei test sierologici.

Il test verrà eseguito su un campione di 150mila persone residenti in duemila Comuni, distribuite per sesso, attività e sei classi di età. Gli esiti dell’indagine, diffusi in forma anonima e aggregata, potranno essere utilizzati anche per altri studi scientifici e per l’analisi comparata con altri Paesi europei. Per ottenere risultati affidabili e utili è fondamentale che le persone selezionate per il campione aderiscano.

Partecipare non è obbligatorio, ma conoscere la situazione epidemiologica nel nostro Paese serve a ognuno di noi. In Toscana sono 6256 le persone selezionate per l’indagine. I Comitati di Croce Rossa che sono stati individuati come operatori telefonici sono i seguenti: Bagni di Lucca. Bagno a Ripoli, Castelfranco di Sotto, Donoratico, Firenze, Grosseto, Livorno, Massa, Pisa, Pontasserchio, Pontedera, Scarlino, Strada Chianti e Vernio.

By