Cuneo-Pisa 0-1. De Vitis firma i primi tre punti in trasferta. Nerazzurri a quota otto

CUNEO  – Il Pisa conquista a Cuneo la prima vittoria (1-0) della stagione in trasferta. A firmarla il figlio d’arte De Vitis. Nerazzurri bene fino all’espulsione di Masucci poi nella ripresa squadra in dieci ed in sofferenza con un arbitraggio ancora una volta non all’altezza della situazione. Gautieri sale a quota 8 punti e può comunque sorridere. Adesso le due gare casalinghe con Prato e Arzachena prima del derby di Lucca 

di Maurizio Ficeli 

Mister Gautieri deve rinunciare a Ingrosso infortunato. Il tecnico nerazzurro schiera Carillo accanto a Lisuzzo davanti a Petkovic confermando Mannini sulla linea degli attaccanti. Pisa in maglia nerazzurra Cuneo in biancorosso.

IL PRIMO TEMPO. Buono l’impatto sulla gara dei nerazzurri che dopo 15″ guadagnano subito il primo calcio d’angolo. Sul corner testa di Lisuzzo e palla alta. Buon momento per i nerazzurri che spingono. Masucci chiede il rigore al 4′ ma l’arbitro assegnato solo l’angolo. Al 6′ però i nerazzurri passano in vantaggio: Mannini serve Eusepi, buona la sponda per De Vitis il suo sinistro schiacciato a terra inganna il portiere piemontese e si insacca nell’angolino. Pisa in vantaggio, i 500 tifosi giunti da Pisa possono già esultare. Al 20′ i nerazzurri hanno l’opportunità di raddoppiare con Eusepi che a tu per tu con l’estremo difensore cuneese che blocca a terra il tiro di destro di Umbertone. Comunque Pisa che ha mantiene il.possesso di palla, il Cuneo si fa vedere con una punizione dell’ex Provenzano respinto dalla barriera e da un incursione di Anastasia respinta dalla difesa. Al 38′ il Pisa rimane in dieci. Masucci fermato in fase di attacco l’arbitro lascia correre, il giocatore nerazzurro protesta e l’arbitro lo espelle usando di fatto due pesi e due misure. Incredibile. Il Pisa comunque rimane con la testa dentro la partita. Prima un fallo su Carillo poi un pestone a Lisuzzo a centrocampo. La prima frazione si chiude dopo un minuto di recupero con una punizione di Provenzano respinta dalla barriera.

IL SECONDO TEMPO. Riparte la ripresa con i soliti ventidue in campo, anzi ventuno, visto che il Pisa è ridotto in dieci uomini dal 37′ per l’espulsione di Masucci. I nerazzurri cercano di venire in avanti con Mannini ma il suo cross è bloccato a centro area dal portiere cuneese. Il Cuneo si fa vedere in avanti con Mobilio e Dell’Agnello ma la difesa nerazzurra si salva. Carillo all’esordio si fa valere al cospetto degli avanti piemontesi.  Prima del quarto d’ora della ripresa Eusepi scappa via sulla destra entra in area. Ma la palla è troppo lunga per Gucher. I primi cambi arrivano dal 60′: per il Cuneo fuori Mobilio per Zamparo nel Pisa escono Di Quinzio e Birindelli (crampi) per Maltese e Zammarini. Pisa però troppo schiacciato all’indietro che soffre il Cuneo. I piemontesi vanno vicini al punto del pari. Petkovic esce a vuoto su un corner Boni mette in mezzo Provenzano da due passi mette alto. È ancora Provenzano che ci prova (67′) il suo sinistro termina fuori. Insiste il Cuneo con il Pisa in grossa difficoltà. Al 70′ conclusione di Boni palla deviata da Conrotto, Petkovic blocca a terra. Il Pisa subisce la pressione del Cuneo,  la pressione dei piemontesi nella ripresa è costante i nerazzurri soffrono l’inferiorita numerica e si mostrano anche abbastanza stanchi. Allora Gautieri corre ai ripari: dentro Negro per un Eusepi che si è molto sacrificato e l’autore del gol De Vitis al suo posto Izzillo. Per il Cuneo dentro Pellini e fuori Rosso. Intanto nel Pisa viene espulso il segretario Sabatini direttamente dalla panchina. Negli ultimi minuti soffrono i nerazzurri. Petkovic salva tutto su una deviazione ravaccinata di Dell’Agnello e dopo 5 interminabili minuti di recupero esulta sotto la curva piemontese. Si accende una rissa ma i tre punti sono nerazzurri.

CUNEO – PISA 0-1

CUNEO (4-3-3): Stancampiano; Quitadamo, Conrotto, Boni, Testoni; M. Cristini, Rosso (80′ Pellini), Provenzano; Mobilio (61′ Zamparo), Dell’Agnello, Anastasia (73′ Boniperti). A disp. Bambino, Baschirotto, Aperi, Gerbaudo, Martino, Genovese, Secondo, Maresca, D’Ignazio. All. Gardano

PISA (4-3-3): Petkovic; Birindelli (65′ Zammarini) Lisuzzo, Carillo, Filippini; De Vitis (80′ Izzillo) Gucher, Di Quinzio (62′ Maltese); Masucci, Eusepi (80′ Negro) Mannini. A disp. Reinholds, Voltolini, Sabotic, Maltese, Cuppone, Peralta, Giannone,  Favale. All. Carmine Gautieri

ARBITRO: Meleleo della sez. Casarano

RETI: 6′ De Vitis (P)

NOTE: Giornata soleggiata, terreno in buone condizioni. Ammonito Petkovic, Conrotto. Espulso Masucci (38′) per proteste (rosso diretto) e il segretario Bruno Sabatini. Angoli 5-3. Rec pt 1′, st 5′.

By