CUS Pisa: Arca fa il bis, seconda vittoria di fila in casa

PISA – Il CUS Pisa esce dalla zona calda di classifica con un perentorio 3-0 sugli Eagles Mestrino nel campionato di serie B1 volley maschile. Si tratta della seconda vittoria consecutiva in casa. Il racconto è affidato direttamente dalle note dell’ufficio stampa del CUS:

ARCA CUS PISA-BONOLLO EAGLES MESTRINO 3-0

Parziali: 25-18, 25-16, 25-11

ARCA CUS PISA VOLLEY: Lazzeroni T., Sabatini, Lumini, Fenili, Pitto, Da Prato, Cilurzo (l), Croatti, Ridolfi,Coletti, Golino. All. Lazzeroni S. D.A. Lunardi.

L’Arca sfrutta al meglio il secondo turno casalingo consecutivo, e porta a casa tre punti importantissimi in chiave salvezza.

L’Eagles Bonollo Mestrino, fanalino di coda ancora senza vittorie, si rivela avversario difficile soltanto nei primissimi scambi del match, poi lascia emergere tutte le difficoltà di una rosa ridotta all’osso e falcidiata dagli infortuni.

Lazzeroni schiera lo starting-six abituale, con i recuperi in extremis di Fenili, influenzato in settimana, e del play Tommaso Lazzeroni, non al meglio fisicamente. Come detto, l’avvio non è dei migliori: i gialloblu partono contratti, muro e difesa fanno fatica e gli ospiti fanno un figurone nei recuperi. Una bella serie in servizio dei veneti scava un solco preoccupante, 7-13: Lazzeroni decide di cambiare subito in regia e inserisce Croatti, autore di una prova davveo brillante. Il recupero si concretizza a stretto giro di posta con un break di Da Prato al servizio, al tempo tecnico Bonollo è ancora avanti, 14-16, ma l’inerzia del match è cambiata e l’Arca sorpassa e chiude grazie ai bei punti di Sabatini e dei centrali.

Gioco veloce in evidenza anche nel secondo parziale, Croatti trova molto bene gli anticipi di Da Prato e Pitto, il servizio continua a far male e il muro chiude ogni varco: parziale senza storia, chiuso 25-16. Gara ormai in discesa per l’Arca, lo si vede subito con un vantaggio nettissimo e con i tanti errori gratuiti dei veneti: i pisani gestiscono e senza forzare guadagnano margine. 16-6 è lo score del secondo tempo tecnico, e l’unica emozione prima della fine è una sospensione per errore di rotazione dei veneti. Giustificata la soddisfazione del clan gialloblu, i sei punti nelle due partite in casa rilanciano le ambizioni e le quotazioni dell’Arca, attesa adesso al riscatto anche lontano dal pubblico amico.

By