Cus Pisa Hockey femminile campione d’Italia per la terza volta. Battuto il Torino. Vanni: “Ora il campionato su Prato”

PISA – E’ ancora scudetto per le atlete del Cus Pisa Hockey, che al termine della tre giorni di finali disputata proprio nella città della Torre pendente hanno battuto non senza sofferenza il Cus Torino.

Con un campionato a punteggio pieno e un torneo di finali senza alcuna sconfitta, la finale per il Cus Pisa era abbastanza scontata. Meno forse quella del Cus Torino, che è riuscito a sconfiggere le atlete della Lorenzoni, tra le pochissime squadre a poter vantare un enorme numero di partecipazioni alla finalissima di ogni torneo.

Alla presenza di un folto pubblico oltre che del sindaco Marco Filippeschi, dell’assessore allo sport Salvatore Sanzo e del prorettore Marco Gesi, si è svolta domenica mattina una gara mai scontata e con continui ribaltamenti di fronte.

La prima a entrare in porta è l’esperta Giulia Taglioli, che al terzo minuto affonda sulla sinistra per tagliare un diagonale alto dritto in rete. Pochi minuti dopo è ancora Taglioli ad andare a segno su un rigore provocato da un fallo di piede in area con palla diretta in rete. Ma non passa neppure un minuto e il Torino si riprende con goal su corner corto e si va negli spogliatoi sul 2 a 1 per la squadra di casa. Il secondo tempo inizia nel peggiore dei modi per le pisane, con il Cus Torino che va nuovamente a segno con un primo goal di rovescio e un secondo che gela la platea pisana con il 3 a 2, di nuovo su corner corto. Perché se la formazione gialloblu schiera numerose nazionali di esperienza come Martina Chirico, Giulia Galligani, Ester Benvenuti, Martina Lecchini e Francesca Bendinelli, la squadra torinese ha cercato in tutti i modi di conquistare questo scudetto chiamando in prestito da altre squadre (nell’hockey è possibile) le campionesse Maryna Vynohradova, Raquel Huertas ed Eleonora di Mauro ad affiancare la corazzata Agata Wybieralska, che negli ultimi mesi ha coadiuvato le torinesi sia sul campo che dalla panchina, mentre fino alla scorsa stagione navigava nelle fila proprio del Cus Pisa. Al 12’ del secondo tempo un palo pisano fa sussultare gli spalti, ma Galligani non riesce ad approfittarne. Ed è ancora una volta Taglioli, poi premiata come Top scorer del torneo, ad andare a segno su corner corto per il pareggio che fa esplodere la curva improvvisata nel Palacus di via Chiarugi. Ancora qualche sobbalzo sulle gradinate pisane grazie alle parate di Chirico, anche lei premiata a ragion veduta come miglior portiere, e la partita termina sul 3 a 3.

Si va ai supplementari, che nell’hockey sono costituiti da un unico tempo di 5 minuti. Poi, i rigori. Implacabile al secondo minuto, è ancora Taglioli che va a segno portando le gialloblu in vantaggio a 3 minuti dalla fine. Ma pochi secondi dopo Maryna Vynohradova fa tremare gli spalti con un meraviglioso rovescio che colpisce la traversa facendo risuonare il Palacus.

“In quel momento il cuore mi si è fermato – commenta l’allenatore Nicola Giorgi – poi ho visto la palla uscire e ho capito che quello era un segno”. Vynohradova riceverà poi il premio quale miglior giocatrice mentre di otto partecipanti a questo torneo, proprio al Cus Pisa andrà il premio Fair Play, quello per la squadra che ha ottenuto il minor numero di cartellini.

“Siamo contenti e fiduciosi – dice il presidente della sezione hockey Riccardo Vanni – adesso inizia il campionato su prato e attualmente siamo primi in classifica”. A buon intenditor poche parole.

LA FORMAZIONE. Martina Chirico, Ester Benvenuti (portieri); Francesca Bendinelli (capitano), Alessia Betti, Matilde Casciani, Chiara Chirico, Irene Falcitelli, Giulia Galligani, Martina Lecchini, Ottavia Menconi, Sara Puglisi, Giulia Taglioli, Charlotte Mona Tait, Evelina Tiralongo. Allenatore: Nicola Giorgi.

By