Da domani undici poliziotti in più presso la Questura di Pisa

PISA – Domattina, lunedi 7 ottobre, arriveranno presso la Questura di Pisa ulteriori 11 poliziotti che, come ci ha anticipato il Questore, dovrebbero andare a potenziare i servizi esterni di controllo del territorio ed in qualche modo anche a riequilibrare alcune situazioni che vedono oggi impiegato personale che ha raggiunto un’importante età di servizio e anagrafica.

Attendiamo comunque di conoscere concretamente come il Questore di Pisa impiegherà, a beneficio anche della cittadinanza, questo personale proveniente da altre sedi del nostro territorio nazionale.

Rapportando la situazione locale con quella nazionale riteniamo invece evidenziare che l’arrivo di questi colleghi rientra in un piano ministeriale di trasferimenti che vede la movimentazione di 2500 nuovi agenti che, nei prossimi giorni, affiancheranno il personale attualmente in servizio presso le Questure e gli uffici di polizia su tutto il territorio nazionale, ma che comunque rappresentano, nientedimeno, che la ‘copertura del turn-over corrente.

I nuovi arrivati, pur rappresentando una linfa vitale per la gestione operativa dei servizi, stante l`attuale età media nazionale del personale di polizia, che risulta essere di 43 anni circa, non fanno quindi che coprire le vacanze di organico registrate nell’intero territorio nazionale nel corso del 2013, anno in cui circa 2600 poliziotti hanno lasciato il servizio.

A questo va aggiunto che, a causa della legge 7 agosto 2012 nr.135, si profila un dimezzamento delle nuovi assunzioni per i prossimi due anni con un presumibile calo di personale di ulteriori 5000 unità.

Per questo diviene quanto mai strategico, ai fini di un rinnovato impegno sul fronte delcontrasto alla criminalità, modificare le norme esistenti prevedendo un completo turn-over favorendo, altresì, l`assunzione in ruolo di personale proveniente dalla vita civile. Tale possibilità consentirebbe, peraltro, l`assunzione di giovani che favorirebbero la riduzione dell`età media del personale.

Fonte: Silp Cgil Pisa

20131006-121911.jpg

By