Dal 14 agosto a Castellina Marittima la diciannovesima edizione del Musica W Festival

PISA – Da mercoledì 14 fino a domenica 18 Agosto il delizioso paese di Castellini Marittina ospitera’ la 19esima edizione del Musica W Festival.

Nel fresco delle colline pisane a due passi dal mare, la manifestazione ospiterà concerti, workshop ed esposizioni sia presso il palco principale dell’anfiteatro nel parco Pubblico L. Montauti, sia in altre location disseminate per il paese in festa, accogliendo un pubblico così numeroso da essere diventato non solo l’evento estivo di riferimento per tutta la Toscana, ma anche dell’intero Paese.

Un inizio col botto quello del Musica W Festival targato 2013 che vedrà sul palco mercoledì 14 agosto quei Mondo Generator del bassista Nick Oliveri, pura e primitiva belva rock protagonista di buona parte del meglio che il genere ha espresso a partire dagli anni Novanta: Kyuss e Queens Of The Stone Age. Frutto dell’ormai sana e duratura collaborazione con i genietti di SoloMacello, realtà ormai conosciuta a livello nazionale quando si parla di “rumore intelligente”, la serata prevede anche la presenza dei Void of Sleep, giovane band emiliana che nel giro di poco tempo si è guadagnata grande rispetto all’interno della scena metal underground italiana, e dei doom-psichedelici fiorentini Fangs of the Molossus. Il manifesto realizzato a tema dal dipartimento grafico di SoloMacello è a dir poco spettacolare.

Come da tradizione, il Ferragosto di Castellina Marittima è all’insegna del colore e delle good vibrations. Dalla Giamaica arriva la storia della musica SKA e non solo, i The Skatalites. Nel sound di questa band c’è l’inizio di tutto: da loro discende tutto lo ska e il rocksteady esattamente come dai Wailers discende il reggae. Molto più che una semplice band o una riunione di solisti straordinari, gli Skatalites sono una vera e propria istituzione, il sound della Jamaica tra gli anni Cinquanta e i Sessanta. Dopo 50 anni sono ancora gli unici che continuano a suonare Ska nella maniera più autentica nonostante varie interruzioni e diversi cambi di formazione, riuscendo sempre ad emozionare il loro pubblico in tutto il mondo.

Tutta italiana e caratterizzata dall’energia la serata di venerdì 16 agosto con Gazebo Penguins, il progetto power pop in lingua nazionale di Capra, Sollo e Piter, che suona insieme da 10 anni ed è uscito recentemente con il pluri celebrato “Raudo”, dieci tracce cariche di storie ed emozioni; con loro Fast Animals and Slow Kids che dopo essersi fatti produrre il primo album da Appino degli Zen Circus, presentano il secondo lavoro “Hybris” uscito a Marzo di quest’anno con con Andrea Marmorini e Jacopo Gigliotti alla produzione.

Sabato 17 agosto vede il ritorno in Italia per un unica data estiva dei Samsara Blues Experience, band proveniente da Berlino, formata nel 2007 e capitanata dal chitarrista e cantante Christian Peters. Come lascia intuire il nome, i 4 ragazzi tedeschi si muovono su tre aspetti fondamentali: il blues come base imprescindibile da cui tutto deriva, l’inclusione di influenze spirituali tipiche della musica IndianRaga e la sperimentazione come approccio musicale che tende a fondere insieme le molte derivazioni prodotte in un sound che si realizza in una miscela appassionata di heavy psych, stoner e space rock. Con loro Zeus, Il duo italiano composto da Luca Cavina al basso elettrico (Calibro 35, Craxi, Incident on South Street) e Paolo Mongardi alla batteria (Fuzz Orchestra, Ronin, FulKanelli, ex Jennifer Gentle) che non risparmia di dispensare pillole di micro‐violenza controllata, figlie di una cultura sospesa tra estremismi Metal / Punk e propedeutiche visioni Prog.

Suoni oscuri e a tratti sperimentali nella serata di chiusura domenica 18 agosto con i The Soft Moon, formazione post-punk americana guidata dal carisma di Luis Vasquez, che torna in Italia per presentare il secondo LP “Zeros”, un album cupo, ipnotico, inquieto a metà tra la New York dei Suicide e la Manchester più oscura marchiata Factory Records. Ciliegina sulla torta sarà il genio pazzoide dei The Crazy Crazy World of Mr.Rubik con la loro attitudine anarchica che fonde l’elettronica al rock in chiave etnica, con molti arrangiamenti e suoni che conducono l’ascolto verso lande africane e sudamericane.

Ogni serata a partire da Giovedì 15 Agosto sarà accompagnata da due o più band del Musica W Contest, pronte a contendersi il titolo di quest’anno, compresi i Black Lemmings che hanno recentemente vinto il concorso Indietime del Marea Festival di Fucecchio. Non lontano dal Main Stage del parco Pubblico L. Montauti si trova il Second Stage che prevede artisti altrettanto validi e interessanti come Concabanda, Portoflamingo, Quintorigo, Giulia Millanta e David Pulkigham.

La storia del Festival – Musica W Festival è un progetto ambizioso, portato avanti grazie all’entusiasmo, alla passione e al lavoro di uno staff di volontari e di collaboratori che, in questi diciannove anni, ha avuto il piacere di ospitare più di 400 band, decine di eventi culturali e artisti di fama nazionale e internazionale. Fra gli artisti che hanno partecipato alle passate edizioni del Musica W Festival, ricordiamo con piacere: Giovanni Lindo Ferretti, Liars, Teatro degli Orrori, Cristiano Godano, Archie Bronson Outfit, One Dimensional Man, The Unseen, Maurizio Solieri, Baustelle, Franziska, Bugo, Tre Allegri Ragazzi Morti, Cesare Basile, Zu, Julie’s Haircut, Extrema, Appaloosa, Yuppie Flu, Offlaga Disco Pax, Giorgio Canali e Rossofuoco, Radio Cuba, Diaframma, Rosolina Mar, Vallanzaska, Federico Fiumani, Disco Drive, Settlefish, Perturbazione, A Toys Orchestra, Malfunk, Hot gossip, Ex Otago, Strana officina, Eldritch, The Tunas, My Awesome Mixtape, Ojm, Velvet Score, Dejlight, JoyCut, Maniscalco Maldestro, Bambole di Pezza, Amari, Pecksniff, Milaus, Altro, Autobam, Orange Goblin, Jaka & The Fire Band, Casino Royale, Ufomammut, Samuel Katarro, Les Anarchistes, Street Dogs, A Place to Bury Strangers, The Ocean, Dead Elephant, Paolo Benvegnù, Iosonouncane, David Rodigan, Stato Sociale, 7 Seconds, Management del Dolore Post-Operatorio, Alessandro Benvenuti e molti altri….

Il festival nasce agli inizi degli anni novanta per mano di un gruppo di ragazzi appena adolescenti spinti dalla voglia di creare un’occasione per fare musica e divertirsi. Inizialmente concepito come rassegna musicale per band emergenti, Musica W Festival diventa subito un palcoscenico importante per numerose band locali riuscendo, in pochi anni, ad attirare l’attenzione di artisti provenienti da tutta Italia. Sul palco del Musica W Festival si sono esibite un gran numero di band, alcune delle quali hanno avuto la possibilità di inserirsi con successo all’interno del mercato discografico indipendente. In poco tempo la manifestazione è riuscita a crescere e svilupparsi proponendo concerti, meeting e workshop con artisti importanti del panorama musicale indipendente italiano ed internazionale. Mantenuta la sezione Contest riservata agli emergenti, Musica W Festival diventa un festival aperto ad ogni genere di musica e d’arte, sempre attento alle nuove proposte ed alle realtà musicali più interessanti. Da qualche anno, oltre ai concerti che si svolgono presso l’anfiteatro del parco Pubblico L. Montauti, è stata ampliata la sezione MW tra le vie del paese, organizzata in collaborazione con il Comune di Castellina M.ma e dedicata ad esibizioni acustiche e performance teatrali per le strade e nelle piazze del paese.

Quanto costa? Niente. Musica W Festival è rimasto l’unico festival italiano interamente ad ingresso gratuito, dal primo all’ultimo giorno del suo svolgimento. Anche il campeggio sarà gratuito. Durante i giorni del MW sarà infatti possibile campeggiare con un costo irrisorio nell’area attrezzata ed allestita nei pressi della manifestazione. NO Tickets at MW. All Free questa è la filosofia portata avanti per 19 anni dal Musica W Festival. Ed inoltre, ristorante coperto con cucina tipica toscana, bar e stand con vino, birra, panini , ecc. tutto direttamente gestito dall’organizzazione ed a prezzi popolari. Sarà infine presente un mercatino con prodotti artigianali, oggettistica, vestiario e tanto altro.

Come Arrivare
In treno: Da nord o da sud treno regionale o intercity con destinazione Rosignano e poi autobus extraurbano (fermata di fronte alla stazione ) con direzione Castellina M.ma (30 min di autobus) per tutti gli orari www.atl.livorno.it alla voce extraurbano continente. In auto: da nord o da sud prendere autostrada A12 uscita Rosignano, proseguire in direzione Rosignano Marittimo e seguire le indicazioni per Castellina Marittima.

Pernottamento
È possibile campeggiare a 500 m dall’area concerti nei dintorni del campo sportivo: l’area è dotata di bagni pubblici con docce (spogliatoi del campo sportivo). Il costo del campeggio è di 5 euro per tutta la durata del festival e presenta un’ area parcheggio gratuita adiacente.

Contatti
Web http://www.musicaw.net/
Myspace http://www.myspace.com/musicawfestival
Mail info@musicaw.net
Infoline

20130807-222933.jpg

By