Dal Vietnam a Pisa per imparare le tecniche chirurgiche avanzate

PISA – Dal Vietnam a Pisa per apprendere le tecniche chirurgiche più avanzate ma soprattutto il percorso assistenziale integrato nella cura della patologia mammaria.

E poi per assimilare le più innovative pratiche di management sanitario in uso all’interno dell’Aoup. E’ questo il succo dell’accordo concluso con il Vinmec International Hospital di Hanoi che prevede appunto due filoni di partenariato con l’Aoup: una parte più strettamente sanitaria di tutoraggio sul percorso tipico di una Breast Unit e una parte di training per 10 medici vietnamiti sulle più avanzate metodologie di approccio manageriale in vari settori e attività sanitarie. L’idea del “pacchetto vietnamita” è nata dopo che l’Aoup ha ottenuto l’approvazione per uno dei quattro progetti presentati, nell’ambito dell’iniziativa “Health management school” promossa dall’assessorato alla salute della Regione Toscana, in collaborazione con Toscana Promozione e con Confindustria Toscana.

Il progetto selezionato è stato appunto “Training in a Breast cancer center: multidisciplinary approach”, presentato dal Centro senologico dell’Aoup. Esso prevede che la Dott.ssa Manuela Roncella, direttore del Centro senologico, insieme al Dr. Matteo Ghilli, responsabile del progetto di formazione, effettuino nei prossimi mesi un tutoraggio in Vietnam – dove sono già stati per una settimana nel mese di settembre, effettuando visite, consulti, interventi chirurgici e un workshop sul tema – per insegnare operativamente come funziona il percorso assistenziale multidisciplinare per le pazienti affette da cancro al seno. I chirurghi pisani mostreranno quindi ai colleghi vietnamiti l’inquadramento di pazienti con sospette lesioni mammarie, l’iter diagnostico (radiologico) da seguire, la valutazione chirurgica preoperatoria in caso di intervento, l’intervento chirurgico vero e proprio, il follow-up postoperatorio, la discussione multidisciplinare (Gom) del risultato istologico, l’ambiente del trattamento adiuvante.

L’altro aspetto del partenariato con il Vietnam consiste, come detto, in un corso di formazione, per 10 medici dell’Ospedale di Vinmec, della durata di due settimane, in gestione sanitaria avanzata. Durante le settimane di formazione essi avranno modo di conoscere alcune realtà innovative di management sanitario che a Pisa sono in funzione, come l’ottimizzazione dei flussi in pronto soccorso e tutta la rete dell’emergenza-urgenza, il piano personalizzato per ogni paziente, il sistema di gestione dei rischi, il flusso di lavoro in chirurgia elettiva, la chirurgia robotica, il sistema dei trapianti compreso quello del midollo osseo nei bambini, il percorso integrato per le cure endocrine e delle malattie epatiche, il sistema delle banche di sangue e tessuti, la continuità assistenziale ospedale-territorio, il sistema di misurazione della soddisfazione del paziente, la rete fra gli ospedali di area vasta. Il progetto formativo è stato reso possibile grazie a un grande lavoro di collaborazione con tutti i professionisti coinvolti, e allo sforzo compiuto dal Settore formazione del personale dell’Unità operativa di Politiche e gestione delle risorse umane.

Il Centro senologico dell’Aoup

A Pisa le donne con patologia mammaria, anche in giovane età, possono far riferimento a un team multidisciplinare diagnostico-terapeutico e riabilitativo per ricevere le migliori cure e la massima possibilità di recupero. L’accesso è semplice, in caso di sospetto diagnostico. Basta rivolgersi al Cord al Santa Chiara che include un front office (aperto tutte le mattine dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13) e un servizio telefonico (+39050993576, stesso orario) per prenotare la prima visita. Sempre il Cord è il riferimento per effettuare tutti i controlli successivi previsti nel follow-up, in collaborazione con tutte le unità operative coinvolte (radiologia, patologia, oncologia medica e radioterapia). I protocolli di cura adottati sono i più innovativi in merito alla diagnosi interventistica, grazie all’integrazione multidisciplinare che garantisce la conoscenza dei più avanzati studi di oncologia e alla dotazione di attrezzature all’avanguardia come la risonanza magnetica e la radioterapia intraoperatoria. Ma il fulcro del Centro senologico è rappresentato dal blocco operatorio, che esegue circa 1000 interventi l’anno. L’attività chirurgica viene effettuata dal lunedì al venerdì su due sale operatorie in cui i chirurghi della mammella si alternano e lavorano in squadra con i chirurghi plastici per il rimodellamento con le più avanzate metodologie di oncoplastica ricostruttiva.

Fonte: Aoup Pisa

20131212-153058.jpg

You may also like

By