Dalla parte della costa. Incontro tra Francesco Nocchi e il Ministro Andrea Orlando

PISA – Un incontro amichevole e sentito, quello tra il ministro della giustizia Andrea Orlando e a Francesco Nocchi, candidato al Consiglio regionale della Toscana.

image

“Ho voluto essere qui per dimostrare la mia vicinanza ad un’idea di politica che richiama esplicitamente una tradizione di sinistra” ha dichiarato il Ministro, appena giunto nella sede del comitato di via Mercanti. “È una campagna elettorale complicata, sulla quale pesano la minaccia dell’astensionismo e l’imbarbarimento dei toni – ha aggiunto Nocchi – Grazie al buon governo fatto in questi anni però abbiano buone carte da spendere”.

Sulla sua candidatura Nocchi ha aggiunto: “Voglio portare in regione il punto di vista della costa, perché non vogliamo una Toscana che vada a due velocità”.Una visione condivisa dal Ministro che ha affermato: “è un taglio giusto e condivisibile, queste elezioni saranno importanti perché i candidati che si affermeranno potranno o meno lavorare in questa direzione”.

Tra i temi condivisi anche la necessità di una riforma della giustizia che ridia credibilità allo Stato e i problemi degli enti locali dovuti ai tagli e al dissesto delle province: “la mia preoccupazione – ha aggiunto Nocchi – è che venga a mancare la tenuta dei servizi fondamentali: questo non deve accadere”.

Infine il tema dei diritti civii, sul quale, ancora una volta, c’è stata piena convergenza: “La crisi rischia di farci regredire rispetto a conquiste storiche” ha spiegato Nocchi davanti al Ministro che ha concluso: “I diritti civili non sono un lusso, ma la condizione essenziale per lo sviluppo”.

By