Dalla progettazione al collaudo edifici: il lavoro dell’ingegnere edile

PISA – Un gamma di competenze vasta che ha a che fare anche con l’aspetto artistico e culturale di una città, visto che l’ingegnere edile si occupa di costruzione edifici per vario uso (residenziale, commerciale industriale) ma anche del loro collaudo, nei casi in cui una struttura ne avesse necessità per questioni di sicurezza.

E si pensi anche ai tanti monumenti pubblici, magari attempati, che devono garantire requisiti e standard per poter essere aperti al pubblico. All’interno del territorio di Pisa vi è un esempio lampante, quello della torre più famosa al mondo che, nel corso dei secoli, ha visto vari interventi di consolidamento per la messa in sicurezza. Un monumento simbolo intorno al quale si sono concentrati, nel tempo, studi di ingegneri di mezzo mondo.
Questo professionista ha le carte in regola per valutare la sicurezza di un edificio; un ingegnere edile, oltre a creare un progetto e costruirlo, deve anche essere competente per collaudo e manutenzione ed, in ultima battuta, essere pronto ad intervenire per riqualificazione o restauro edilizio.
Nella vita di tutti i giorni il compito di un ingegnere edile è quello di eseguire interventi nel campo dell’edilizia, di firmare progetti e disegni tecnici riferiti alla costruzione di case, palazzi, edifici commerciali ed industriali. 

Come cercare ingegneri edili? Non soltanto opere ‘astronomiche’, come nel caso dei monumenti pubblici; un ingegnere edile può tornare utile anche per progetti privati. L’importante è capire dove trovare questo genere di professionista quando se ne ha bisogno. Detto che gli ingegneri fanno capo ad un albo professionale apposito su base territoriale, quindi anche a Pisa, esistono modi più diretti e moderni di cercarli. Il web ad esempio, al quale oggi è possibile rivolgersi. Esistono appositi portali che classificano ingegneri in base alla loro specializzazione ed alla distanza geografica: un esempio? Archisio, all’interno del quale è possibile consultare una carrellata dei migliori ingegneri edili presenti in Italia ricercando in base al cap (quindi anche sul territorio di Pisa) ed alla specializzazione.

In cosa può tornare utile un ingegnere edile ad un privato? Nella fase di pre-costruzione di un edificio ad esempio, prima di tirar su il cantiere; un ingegnere edile ha le competenze necessarie per stabilire se vi siano impedimenti quali drenaggio non adeguato, presenza o meno di fognature, caratteristiche ambientali particolari. 

Collaudo e manutenzione. Tutto quello che in termini tecnici viene indicato con il termine studio di fattibilità tecnica, per capire se l’area indicata per la costruzione di un edificio, di qualsiasi tipo, possa essere adeguata. Ma l’ingegnere edile deve anche predisporre il preventivo di spesa, indicando tutte le varie voci relative alle lavorazioni, per andare infine a predisporre la documentazione tecnica. Il tutto, naturalmente, in armonia con le varie leggi in vigore, che devono essere conosciute e rispettate (dall’impatto ambientale all’isolamento fino alla sicurezza). 

Una volta ultimato il progetto un ingegnere edile sarà responsabile del suo collaudo definitivo. Ma non è tutto. Perché una figura professionale di questo tipo può tornare utile anche per interventi di manutenzione, ovviamente straordinaria, di edifici già esistenti. Un ventaglio ampio di campi nei quali un ingegnere edile può intervenire prestando la sua importantissima opera.

By