Daniel Ciofani in esclusiva a Pisanews: “Temo la mentalità di mister Pagliari, ma noi dobbiamo rifarci dalla sconfitta dell’anno scorso”

PISA – A proposito della super sfida che vedrà opposti i nerazzurri al Frosinone parla in esclusiva a Pisanews.net l’attaccante ciociaro Daniel Ciofani, che dopo il play-off dello scorso anno con la maglia del Perugia, ritrova sulla sua strada proprio i nerazzurri.

Daniel, lo scorso anno eri nel Perugia. Che stagione e’ stata?

“Positiva, sia a livello personale che di squadra, partita dei play-off persa con il Pisa a parte. Io poi segnai al Pisa nella gara di campionato all’Arena, poi non ho più fatto gol, ma ho fatto ugualmente ottime prestazioni. Peccato per come e’ andata a finite la gara play-off con il Pisa”.

Che cosa ricordi di quella gara?

“Il ricordo di quella sfida e’ ancora vivo in me. Ero in panchina e quando sono entrato ho contribuito a cambiare quella partita. In 20′ siamo passati dall’inferno al paradiso, poi il Pisa in tre contro se ci ha attaccato, con Sabato che ha crossato per Perez, poi la palla e’ finita a Favasuli che ha fatto un euro gol. Si vede che doveva andare così ed e’ inutile recriminare”.

Adesso ritrovi sulla tua strada il Pisa. Che squadra ti aspetti?

“Sarà una partita contro una squadra importante, che vale i tre punti, che possono pesare veramente anche se è un po’ presto per stabilire le gerarchie del campionato”.

Il Pisa a cosa dovrà fare attenzione nell’affrontarvi?

“Spero che debba fare attenzione a Ciofani (ride ndr), ma soprattutto deve stare attento alla compattezza della nostra squadra, che fra l’altro vuol rifarsi, dalla sconfitta al 90′ su rigore dello scorso anno”.

Del Pisa che cosa temete in particolare?

“Mister Pagliari e la sua mentalità, poi dovremmo fare attenzione ad Arma, ottimo acquisto, ma poi a tutta la squadra in blocco a partire dal mio amico Martella, Favasuli, Mingazzini e poi al pubblico pisano che è’ fantastico”.

Che ambiente ha trovato nella tua nuova avventura a Frosinone?

“Un ambiente voglioso di far bene e positivo. Mister Stellone e’ eccezionale e c’è una società seria che punta in alto. Quindi ci sono tutti gli ingredienti per far bene. Sta a noi sfruttarli perché anche il Perugia dello scorso anno era la più forte sulla carta, ma poi ha vinto l’Avellino che era meno accreditato alla vigilia”.

Quali caratteristiche hai come attaccante?

“Sono una prima punta da area di rigore. Mi trovo bene nel gioco aereo e ho bisogno dei cross dalle fasce”.

Quale modulo di gioco adotta il Frosinone?

“Il principale e’ il 4-3-3, che però cambia a seconda degli avversari”.

Tu sarai della partita?

“Domenica con l’Ascoli non c’ero a causa di attacco influenzale e devo tornare ad allenarmi. Vediamo”.

Chi sono le favorite in questo girone di Lega Pro?

“La più attrezzata e’ il Benevento, poi il Perugia ha investito molto e dopo Salernitana, Lecce, Frosinone, Grosseto, Catanzaro e lo stesso Pisa. E’ un girone tosto ed equilibrato, con giocatori che non hanno nulla da invidiare a quelli che giocano in serie B”.

SOTTO DANIEL CIOFANI ATTACCANTE DEL FROSINONE (foto tratta da giornaledellumbria.it)

20130903-161353.jpg

By