Daspo urbana a Pontedera. Particolari in merito

Pontedera – In azione da Daspo urbana con il supporto di Confcommercio Pisa.

Federica Grassini, presidente di Confcommercio Provincia di Pisa sostiene: “Che il sindaco di Pontedera abbia deciso di applicare il Daspo Urbano allontanando soggetti con precedenti penali, è una decisione che trova il nostro pieno sostegno, augurandoci che questo esempio venga seguito ed applicato da tutti i sindaci della Provincia di Pisa. Sarebbe un segnale in controtendenza e un primo reale contrasto verso quei molteplici soggetti che continuano a delinquere tranquillamente nella consapevolezza di essere intoccabili. Allontanarli risolutamente dalle nostre città è per noi una priorità alla quale i sindaci debbono provvedere, utilizzando per questo i maggiori spazi di intervento che legge mette loro a disposizione”.

La presidente di Confcommercio Pontedera Valentina Belaise a ricordare come “il potenziamento dell’illuminazione era una nostra esplicita richiesta, insieme ad altre proposte. Penso ad esempio ad un adeguato sistema di video sorveglianza, con indicazioni chiare, così come ad una specifica cartellonistica che permetta di ben evidenziare presenza e genere delle attività commerciali presenti in zona. Inoltre, per far vivere piazza Unità d’Italia, la nostra proposta è quella di realizzare una tenso-struttura temporanea che possa ospitare iniziative culturali e di intrattenimento capaci di coinvolgere cittadini e visitatori”.

La presidente Federica Grassini conclude invitando il sindaco Millozzi ad un maggior coinvolgimento delle associazioni in questioni cruciali come legalità, sicurezza urbana, riqualificazione: “Come associazione siamo rappresentativi e dinamici su questi temi, portatori di legittime istanze, idee e proposte da cui l’amministrazione comunale può sempre attingere nelle decisioni che è chiamata a prendere”.

By